Martedì, 17 Novembre 2015 15:02

'Depop', il social della moda usata: vip, vintage o dimenticata nell'armadio

di 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Vintage, usato – se preferite vissuto – , prestigioso, introvabile… Shopaholic tecnologizzate/i – non so perché, ma detesto gli asterischi dei generi – di tutto il mondo unitevi al sentimento della speranza di poter trovare quel capo che vi siete fatte/i – come sopra – sfuggire o di poter rimediare ad un acquisto troppo avventato.

Se munite/i – adesso la smetto – di smartphone o di un banalissimo e ormai desueto pc, Depop è l’app che fa al caso vostro. Ormai tanto conosciuta in ogni angolo del globo che può essere tranquillamente considerata anch’essa un social con una community di utenti collegati tra loro, conosciuti e riconoscibili dietro espliciti o celati nickname. Ma a cosa serve? Depop, naturalmente gratuita, è una piattaforma dove fare compravendita, dove non si diventa amici ma si “tengono d’occhio” gli utenti. E si vende (e si compra) di tutto purché, da come mi sembra, abbia una presentazione stilosa e che sia immortalato dalla foto giusta. Se riuscite a convincere Mario Testino a fotografare la motosega usata da vostro nonno per fare la legna da ardere direi che quest’ultima entrerebbe di diritto tra gli oggetti più bramabili. Non so se ho reso.

Nata nel 2011 dalla capoccia dell’imprenditore Simon Beckerman – che quasi quasi me lo aggiungo su Linkedingià ideatore della rivista Pig (People in Groove) a caccia di talenti nel mondo della moda, collaboratore dei Marzotto e dei Rosso – leggi il marchio Diesel – nei tempi morti, no so, sotto la doccia, durante la corsetta al parco, pensa bene di abbinare uno shop online alla rivista. E come succede a chiunque di noi abbia un’idea vincente, investitori e una sede a Londra, ecco milioni di utenti, Milano, New York e la mia attenzione. Questo appena 40enne signore si può sentire arrivato. Ah, Simon è anche creatore degli occhiali Super, accessorio eletto indispensabile da numerosi VIP qualche anno fa, dei quali non saprei indicarvi segni distintivi per farveli venire alla mente. Ci basta sapere della loro esistenza.

Non solo occhiali ai VIP per il catalizzatore Simon ma anche venditori VIP. Ad esempio, tra i suggerimenti della home abbiamo una qualunque Dita Von Teese che, direttamente dalla Città degli Angeli statunitense, vi offre i suoi costumi di scena o della biancheria intima (speriamo non usata!) selezionata per voi dalla regina del burlesque a prezzi tutto sommato contenuti. La maggior parte delle fashion blogger, dall’alto della loro innata capacità di capire cos’è giusto e cos’è sbagliato, veicolano i vostri acquisti con delle introduzioni che valgono da sole una visitina al profilo: una volta individuato il venditore che più soddisfa i vostri gusti rimane solo da seguirlo e aspettare il capo giusto. Virginiabecket mi piace un sacco!

C’è Fedez che vende t-shirt ancora inamidate per beneficienza e giovani nessuno che vendono maglie misto acrilico H&M a 25 euro! La migliore finora comunque è lei, Chiara Ferragni, scesa dall’alto dei cieli con un nome stampato nel firmamento dei famosi per qualcosa di non precisamente definito, alla quale tutto è regalato dai brand ma che vende tanto lusso quanto poracciate di ogni a prezzi altini, con descrizioni composte da tre o quattro hashtag e con il tutto esaurito. E Chiara Ferragni le nostre banconote le fa a striscioline e le usa come filo interdentale. Ma rientriamo nei ranghi gente!

La procedura per la vendita mi sembra molto semplice e intuitiva e segue i passi di qualsiasi comune social: fotografate o caricate dalla galleria seguendo i suggerimenti che vi vengono dati (no collage di foto, un solo oggetto, sfondi creativi etc, etc.), aggiungete descrizione, categoria e prezzo e specificate come volete consegnare la merce (di persona o tramite posta). Che la vendita abbia inizio! Fate il vostro affare, scambiate e ridate vita ai vostri oggetti e occhio alle fregature.

Appena iscritta ho già tre followers! Ma UAU! Sono quattro mentre scrivo. No, NOVE!! Chiudo a undici, quasi una celebrità. @misspot è fra voi utenti Depopiani!

Letto 9210 volte Ultima modifica il Martedì, 17 Novembre 2015 15:12
Chiudi