A colloquio con l'avvocato

A colloquio con l'avvocato

Nel Paese dei concorsoni o dei concorsi seguiti da scandali, si segnala una pronuncia del TAR Sardegna del 3 maggio 2017 n.281 in merito alle cause di incompatibilità dei commissari di esame. Nel caso che trattiamo, alcuni concorrenti, partecipanti al concorso docenti, avevano presentato ricorso al Tar Sardegna, ritenendo rilevanti, ai fini dell’incompatibilità, le fotografie postate su facebook di alcuni concorrenti insieme con alcuni commissari di esami, nominati per quella selezione. I canditati ritenevano violati i principi di trasparenza, par…
La risarcibilità dei danni punitivi. Il nuovo orientamento della Cassazione dopo la sentenza n. 1601 del 5 luglio 2017 I danni punitivi sono un istituto giuridico degli ordinamenti di common law, in particolar modo di quello statunitense, secondo il quale, in materia di responsabilità extra contrattuale, consistono nel riconoscere in capo al danneggiato una somma di denaro ulteriore rispetto a quella necessaria a compensare il danno subito nell'ipotesi in cui il danneggiante abbia agito con dolo o colpa grave.  Tale…
La Cassazione penale con sentenza n.8080/2017 ha cercato di dirimere il confine di responsabilità nella fase post operatoria tra infermiere e medico. L'anestesista e l'infermiere erano stati accusati per non aver vigilato su di un paziente nella fase del risveglio al termine di un'operazione chirurgica e di non essersi accorti di un successivo arresto cardiocircolatorio con conseguenti lesioni gravissime. I giudici della Cassazione hanno ritenuto che il Tribunale di primo grado non ha adeguatamente scisso le posizioni dei professionisti, confermando…
L’attività di consulenza ed in genere l’attività di prestazione intellettuale, in passato, era riservata al solo professionista iscritto in un apposito albo. A tale attività, il codice civile prevedeva l’applicabilità della prescrizione presuntiva triennale ai sensi dell’art. 2956 c.c. , secondo cui “ si prescrive in tre anni, il diritto: dei prestatori di lavoro per le retribuzioni corrisposte a periodi superiori al mese; dei professionisti per il compenso dell’opera prestata e per il rimborso delle spese correlate; dei notai per…
La Cassazione ha lungamento dibattuto circa la responsabilità dell’ASL per la condotta negligente del medico e tale tematica è stata trattata in termini innovativi con sentenza della Cassazione n.6243 del 2015. La Suprema Corte, quindi, non è stata chiamata soltanto a dirimere il contrasto tra natura extra contrattuale e contrattuale della responsabilità del medico, con decisioni non sempre concordanti, ma ha affrontato anche il caso dell’eventuale responsabilità dell’ASL nel caso in cui il  medico, in una visita domiciliare, non ha…
La Cassazione con sentenza n. 46874 del novembre 2016 ha finalmente precisato quali sono i limiti imposti al soggetto che si trova agli arresti domiciliari. Innanzitutto tale misura viene applicata dal Giudice per le indagini preliminari su richiesta del Pubblico Ministero quando vi sono condizioni ed esigenze previste dagli artt. 273 e ss c.p.p.. Il primo di questi articoli statuisce che affinché un soggetto venga sottoposto alla misura cautelare devono sussistere gravi indizi di colpevolezza e l'art. 274 c.p.p. impone…
Con sentenza del 14 luglio 2015, il Tribunale di Milano affronta la questione relativa alla rilevanza penale della cosiddetta "truffa sentimentale" quando, cioè, una persona, ingannando il proprio partner circa i propri sentimenti, lo induca ad effettuare in suo favore una prestazione patrimoniale. Nella specie, l'imputato era stato accusato, per aver, con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso, indotto in errore la donna con cui intratteneva una relazione sentimentale, sfruttando il sentimento affettivo, illudendola sulla futura costruzione di una…
Il delitto di rapina di cui all'art. 628 c.p. costituisce un tipico esempio di reato plurioffensivo che lede non soltanto l'interesse patrimoniale ma anche la libertà individuale del soggetto passivo. Tale reato è un classico esempio di reato complesso, poiché deriva dalla commistione di due reati quello di furto (impossessamento) e quello di violenza privata (utilizzo della violenza e della minaccia al fine dell'impossesamento). Esso può essere commesso da chiunque, mentre il soggetto passivo del reato può non coincidere con…
Giovedì, 15 Settembre 2016 15:35

Il danno da vacanza rovinata

di
La principale novità introdotta dal codice del turismo con Dlgs. 79 del 2011 è rappresentato dalla previsione espressa del danno da vacanza rovinata cioè dal danno collegato al tempo di vacanza inutilmente trascorso ed all'irrepetibilità dell'occasione perduta. L'Art. 47 del citato Codice del turismo, quindi, fa dipendere la risarcibilità del danno non patrimoniale dal fatto che l'inadempimento o l'inesatta esecuzione sia di non scarsa importanza. Certo è che l'aver legato la risarcibilità del danno alla gravità dell'inadempimento è una scelta comprensibile…
L'art. 143 del codice civile italiano stabilisce che "con il matrimonio, il marito e la moglie acquistano gli stessi diritti ed assumono gli stessi doveri. Dal matrimonio deriva l'obbligo di fedeltà, all'assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell'interesse della famiglia ed alla coabitazione". Il matrimonio concordatario, tuttavia, può essere dichiarato nullo se sono presenti uno di tali motivi: la mancanza del consenso di uno dei due coniugi (compresa la riserva mentale e simulazione di matrimonio); la circostanza che uno dei…
Pagina 1 di 4
Chiudi