Venerdì, 18 Maggio 2018 13:59

Buio in salotto, Ultimo tango a L’Aquila

di 

Si legge da più parti che Guillermo del Toro firmerà la sceneggiatura e la regia di alcuni episodi di una serie tv horror 10 After Midnight per Netflix, mentre è disponibile da poco The Terror altra serie prodotta da Ridley Scott per Amazon, sfida tra esploratori, ghiacci e creature misteriose nella metà dell’800. Le Figaro dice che Netflix voglia acquistare Todos lo saben, il film con Penelope Cruz e Javier Bardem di Asghar Farhadi, per trasmetterlo senza passare per le sale cinematografiche. Martin Scorsese rinuncia all’uscita nei cinema del suo nuovo film, andrà da subito in streaming, con la sua benedizione visto che ritiene più importante fare e far vedere i suoi film al pubblico. Il film di Jean-Luc Godard, Le Livre d’image, verrà trasmesso dalla rete franco-tedesca Arte, non programmato nei cinema. Il buio in salotto è sempre più fitto.

DONNE - Il film più visto in Italia nel ’68? Lo chiede Egle Santolini su La Stampa. È Helga, di Erich F. Bender, un documentario del ministero della Sanità tedesco su sesso e concepimento con scena di parto. Marina Cicogna distribuì il film, con abile promozione, nel nostro Paese: "Grazie a quell’incasso importai Lumet e Buñuel e produssi Elio Petri". Muore Margot Kidder quattro volte Lois Lane nei vari Superman.

AL CINEMA - Si potrà vedere il restaurato Ultimo tango a Parigi di Bertolucci  distribuito in alcune sale italiane, anche a L’Aquila. Il 30 dicembre del 1972 il film fu sequestrato per “esasperato pansessualismo fine a se stesso”. Lo sceneggiatore Franco Arcalli, il produttore Alberto Grimaldi, Bernardo Bertolucci e Marlon Brando condannati a due mesi di prigione, mentre il film fu destinato al rogo, salvo le copie depositate nella Cineteca Nazionale come corpo del reato. Il regista fu privato dei diritti politici per cinque anni. Alternative in sala: c’è uno dei film di Cannes Dogman di Matteo Garrone, accolto bene al festival, poi Il codice del babbuino di Davide Alfonsi thriller romano, Le meraviglie del mare di Jean-Michel Cousteau un documentario naturalistico. Per la commedia ci sono Abracadabra di Paolo Berger, Famiglia allargata, Parigi a piedi nudi.

SOLDI - Il ministero dell’istruzione e quello dei beni culturali destinano risorse a scuole e enti locali per realizzare progetti di formazione sul cinema, 20 milioni in tutto, c’è tempo fino al 15 giugno (link). Se si vuole aprire o ristrutturare una sala cinematografica oggi si può contare su un credito di imposta, lo prevede il decreto ministeriale di ripartizione del fondo per il cinema e l’audiovisivo per il 2018. Left con Simone Schiavetti dedica al rinnovo del contratto degli attori teatrali un approfondimento, dopo questo passo si punta al comparto audiovisivo. È una battaglia che lega soprattutto gli attori meno ‘famosi’ che però vivono del loro mestiere come sottolinea una ricerca del 2017 di Fondazione Di Vittorio e Cgil sulle condizioni lavorative dei professionisti dello spettacolo; il divario retributivo tra i diversi soggetti è abissale e nel cinema non esiste alcun contratto nazionale. Secondo Variety anche il produttore Steve Jones è interessato a un film Silvio Berlusconi basato sul libro di Luca Telese "La marchesa, la villa e il cavaliere. Un’altra storia di sesso e potere da Arcore a partire da un affare immobiliare. Ormai il cavaliere è un genere cinematografico, chiosa Alberto Mattioli su La Stampa.

CANNESSENZIALE – Nella selva di nomi, titoli, eventi attendiamo il verdetto finale. La giuria sarà alla ricerca di una vincitrice donna? Tra i premi già assegnati la sezione Quinzaine des realisateur conferisce a Troppa grazia di Gianni Zanasi il Label di Europa Cinémas, il premio degli esercenti europei che sostiene l'uscita del film nel circuito di Europa Cinémas.

Tratto da: Hai letto di… #5 - frankenstein discrezionale di notizie di cinema, 13-18 maggio

Articoli correlati (da tag)

  • Cauto MeToo e marilynizzazioni
    RICADUTE E LENTE DISINTOSSICAZIONI – Il movimento #MeToo dopo un anno dal caso miliare del produttore hollywoodiano Harvey Weinstein. Massimo…
  • Le condizioni ideali non esistono più
    NAVIGAZIONE A VISTA – Volete farvi un’idea su un paio di film prima di andare a vederli leggendo recensioni in…
  • Battaglie a cuscinate
    SONO SOLO FILM - ‘Non capisco come voi liberal siate riusciti a farvi fregare da noi rivoluzione populista. Doveva essere…
  • Derive idiote
    Quando stiamo andando su questa Tera?* DUBBI - ‘Il cinema forse vuole sfuggire all’eternità, vuole continuare a cambiare, essere sintonizzato…
  • Mostra del cinema di Venezia: le puntate precedenti
    CINEINDIGESTIONE - In tutto 3200 giornalisti accreditati alla Mostra internazionale d’arte cinematografica; seguendo il diario veneziano sulla stampa i giorni…
Chiudi