Venerdì, 27 Luglio 2018 12:47

Cercasi bimbo attore per Pinocchio e spettatori paganti anche con infradito

di 
Alex Prager, "Pelican Beach" Alex Prager, "Pelican Beach"

VUOI ESSERE PINOCCHIO? - Matteo Garrone annuncia i provini per la parte di Pinocchio nel suo nuovo film e cerca un bambino tra i 7 e i 12 anni di corporatura esile/minuta, altezza non superiore a un metro e 40 centimetri. Se qualche genitore è interessato al casting per il proprio figlio dovrà inviare un auto-provino (self-tape) su parte (la scena è scaricabile qui: https://we.tl/FpGr2qx6h4) al seguente indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

CALCIOMERCATO - Speriamo che per il futuro dei giovani calciatori rimasti intrappolati nel sottosuolo di Tham Luang e poi liberati la mole di film su di loro sarà meno opprimente della caverna nella quale sono caduti realmente. Sei produzioni internazionali hanno proposto al governo thailandese di girare altrettanti film sulla vicenda di questi ragazzi e del loro allenatore, è stato anche istituito un apposito comitato dalla locale Film Commission per monitorare lo svolgimento delle attività.  Intanto apprendiamo da Eddie Bertozzi su FilmTv che i campionati del mondo di calcio hanno danneggiato la stagione estiva nei cinema, quest’anno le uscite di giugno e luglio, già storicamente penalizzate, sono state disastrose, escludendo i blockbuster delle grandi case di produzione statunitensi. Film premiati a Cannes come Lazzaro felice di Alice Rohrwacher e Il sacrificio del cervo sacro di Yorghos Lanthimos hanno incassato poco meno di 500 mila euro a testa. Inoltre i dati diffusi dall'Annuario dello Spettacolo di Siae, relativi al periodo gennaio 2017 - febbraio 2018, dicono che il cinema perde il 2,61% del numero di spettacoli, il 12,48% di ingressi, il 10,88% di spesa al botteghino, il 9,55 di spesa del pubblico, il 9,59% di volume d'affari. Il calo degli spettatori ammonta a 14 milioni in un anno.

FILM IN SALOTTO – La piattaforma di streaming Netflix già era noto fosse appesantita dai debiti derivanti dalla fase di crescita e investimento, un debito di 7,7 miliardi di euro dice Claudio Plazzotta su Italia Oggi che ipotizza varie strategie possibili per il futuro della società guidata da Reed Hastings: l’aumento degli abbonamenti, il cambiamento della formula con contenuti live, di intrattenimento e sportivi pay per view o la vendita in blocco a grandi gruppi come Apple. Intanto alla mostra del cinema di Venezia Netflix presenterà, in barba ai no di Cannes, tre produzioni poi disponibili sulla piattaforma streaming: 22 July di Paul Greengrass sulla strage di Anders Breivik in Norvegia, Roma di Alfonso Cuarón, ispirato alle vicende famigliari del regista e The Ballad of Buster Scruggs, una serie dei fratelli Coen.

REGISTI IN AZIONE - Il regista Terry Gilliam è all’Ischia Global Film & Music Festival dove si è svolta l’anteprima italiana del suo The Man Who Killed Don Quixote, in sala in autunno, è stato intervistato da varie testate a Cinecittà News risponde su un ritorno dei  Monty Python ‘...mai riprendere ciò che è vecchio, i Monty Python non torneranno mai. Io non sono un nostalgico: ho sempre cercato di guardare avanti, nella vita come al cinema’. E poi che non pensa a una serie tv. Mentre in Italia ci pensa Ferzan Ozpetek per Netflix, ma ancora non si sa molto di più. ‘Il fenomeno delle migrazioni è la questione centrale e più scottante di questo secolo. Il cinema la può e la deve affrontare: come cineasti, noi abbiamo il dovere di farlo’. Lo ha detto a Fiesole (Firenze) Robert Guédiguian, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico francese, scrive l’Ansa.

FILM DA COMPETIZIONE - La strada dei Samouni di Stefano Savona, con animazioni di Simone Massi, competerà alla preselezione degli Oscar grazie al premio Oeil d'or come Miglior Documentario ricevuto a Cannes. Suspiria di Luca Guadagnino, Capri – Revolution di Mario Martone e What You Gonna Do When The World's On Fire di Roberto Minervini sono i film italiani in concorso alla 75a edizione della Mostra del cinema di Venezia di cui è stato presentato il programma molto ricco e molto apprezzato dalla stampa di settore.

CIAO - A cento anni muore lo sceneggiatore di Kurosawa Shinobu Hashimoto, aveva scritto Rashomon e I sette samurai, mentre Masaki Kobayashi diresse il suo Harakiri, premio della giuria a Cannes. Morto Adrian Cronauer il dj che ispirò il ruolo di Robin Williams per Good morning Vietnam. Muore anche Massimo Sani regista italiano autore di molti film documentari televisivi sull’Italia del dopoguerra tra cui i cicli Italia in Guerra, Ieri la guerra, oggi la pace, La guerra dimenticata, Prigionieri.

Tratto da: Hai letto di… #15 - frankenstein discrezionale di notizie di cinema, 21-26 luglio.

Articoli correlati (da tag)

Chiudi