Venerdì, 16 Novembre 2018 13:29

A L’Aquila apre un cinema, Bonisoli detta i tempi

di 
A L’Aquila apre un cinema, Bonisoli detta i tempi Foto dal film La ballata di Buster Scruggs di Ethan e Joel Coen

NASCITA DI UN CINEMA - Oltre ai tanti cinema che resistono, faticano e cercano di adeguarsi alle diverse modalità di fruizione del film che la tecnologia offre c’è anche qualcuno che decide di iniziare da zero in un momento commercialmente così complicato. Succede a L’Aquila dove apre una nuova sala cinematografica: cinema Zeta. Nella presentazione dedicata alle scuole sono stati proiettati i trailer di alcuni film che verranno programmati, l’obiettivo è di farne un luogo dove il cinema visto sia anche uno strumento pedagogico, un’idea un po’ romantica, speriamo che trovi il suo pubblico.

CINEMA STAGIONATO - Gran parlare del decreto firmato da ministro della cultura Bonisoli che regola le finestre in base a cui i film dovranno essere prima distribuiti nelle sale e dopo sulle piattaforme streaming. Il testo non vieta l’uscita contemporanea di un film su entrambi i ‘canali’, ma stabilisce che l’uscita in sala permette di accedere alle agevolazioni e contributi della legge 220 del 2016. Inoltre specifica che alcuni film mantengano l’attesa di 105 giorni prima di essere distribuiti in forme alternative dalla sala, per altri, usciti in meno di 80 copie e con meno di 50mila spettatori in 21 giorni di programmazione, i giorni di attesa saranno 60 e 10 i giorni di ‘finestra’ per i film usciti non più di tre giorni feriali, week end esclusi, nei cinema. Insomma una misura che tutela gli esercenti quando hanno tra le mani un film che ‘incassa’ ma che dà anche la possibilità ai film ‘di nicchia’ di essere liberi in un tempo minore. Tutto questo riguarderà le pellicole che richiederanno un sostegno statale, quindi italiane per lo più.

PLAYBOY FEIC NIUS - Ennio Morricone stima il regista Quentin Tarantino? Sembrava di no da quello che ha scritto Playboy edizione tedesca a firma del giornalista Marcel Anders riportando frasi di un’intervista al compositore. Sembrava di no anche agli editori “Siamo sorpresi che il compositore Ennio Morricone neghi di aver rilasciato l'intervista a Playboy”, che poi hanno cambiato idea dicendo che alcune delle dichiarazioni sarebbero state “riprodotte incorrettamente” dice Film.it. Intanto Giorgio Assumma, spiega di aver ricevuto dal premio Oscar "l'incarico di attivare in via d'urgenza un'azione legale in sede civile e penale contro chiunque abbia messo in giro questa falsa notizia".

CIAO STAN - Muore Stan Lee una vita per i Comics Creatore di personaggi come SpiderMan, X-Men, Black Panther e I Fantastici Quattro, editore e direttore di Marvel Comics, lui stesso personaggio amatissimo dai fan.

FILM DI ORA - Tre le uscite della settimana 133 minuti di fratelli Coen su Netflix il 16 novembre con il film western a episodi La ballata di Buster Scruggs. I registi hanno ottenuto dalla piattaforma on demand di poter far circolare il film anche in sala. Nei cinema c’è In Guerra di Stéphane Brizé con Vincent Lindon sindacalista che lotta con i colleghi operai per non far chiudere lo stabilimento dove lavorano, Summer (Leto) di Kirill Serebrennikov basato sul periodo giovanile del cantante rock russo Viktor Coj, Red Land (Rosso Istria) di Maximiliano Hernando Bruno la storia di Norma Cossetto, giovane istriana, torturata, violentata e uccisa dai partigiani titini nel 1943. Poi ancora Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald, secondo capitolo del prequel di Harry Potter. Ci sono poi Widows - Eredità Criminale di Steve McQueen un gruppo di donne si dà al crimine per saldare i debiti lasciati dai mariti deceduti, la commedia nera Cosa Fai a Capodanno? con Luca Argentero e Ilenia Pastorelli, Chesil Beach - Il segreto di una notte, su una drammatica prima notte di nozze, con Saoirse Ronan, Styx di Wolfgang Fischer, sul dramma dei migranti.

Tratto da: Hai letto di… #27 - frankenstein discrezionale di notizie di cinema, 11-16 novembre

Articoli correlati (da tag)

Chiudi