Domenica, 03 Febbraio 2019 14:34

Trovare i soldi per fare film e dove vederli

di 
Immagine dal film "Elisa y Marcela" di Isabel Coixet Immagine dal film "Elisa y Marcela" di Isabel Coixet

FILM COMMISSION BANDI E SCADENZE – I bandi aperti dalle Film Commission italiane per il 2019, Cinecittà News fa il punto. ‘La Veneto Film Commission è finalmente operativa: dopo un anno di gestazione, infatti, ha un presidente, Giulia Lavarone, e un fondo da 5 milioni di euro. Le società di produzione che scegliessero il Veneto per girare le proprie opere hanno tempo fino al 18 febbraio per fare domanda in questa prima tranche di finanziamenti del valore di 1,5 milioni di euro. I restanti 3,5 milioni di euro verranno messi a bando durante la prossima Mostra del Cinema di Venezia, attraverso due chiamate (gennaio/febbraio e maggio/giugno)’. Poi nella ricognizione abbiamo l’Emilia-Romagna con 2,1 milioni di euro per il 2019.  Due i bandi, uno per le imprese nazionali ed estere, con un budget di 1,5 milioni di euro, uno per quelle regionali da 600mila euro. Scadenze: 28 febbraio 2019 e dal 1 al 31 luglio 2019. Il Trentino Film Fund finanzia produzioni audiovisive fino ad un massimo di 200mila euro con scadenze il 26 febbraio, l’11 giugno e il 24 settembre. 5 milioni di euro nel fondo per le produzioni audiovisive gestito da IDM Südtirol — Alto Adige, scadenze: 30 gennaio, l’8 maggio e il 18 settembre.

Ancora Friuli-Venezia Giulia Film Fund con un contributo massimo di 280mila euro entro 28 febbraio, 30 giugno e 30 settembre per girare un lungometraggi, film di animazione, serie tv e web. Infine ‘In Liguria la seconda finestra per accedere al fondo da 1 milione di euro si aprirà dal 30 maggio al 28 giugno: il 20% della dotazione è dedicata a progetti di Sviluppo fino a un massimo di 25mila euro per i lungometraggi; il restante 80% è il contributo dedicato alla produzione, che prevede fino a 120mila euro per i lungometraggi.

È in scadenza il 31 gennaio il Fondo Ospitalità di Sardegna Film Commission, con un budget di 800mila euro, che ha lo scopo di coprire i costi di vitto, alloggio e trasporti sostenuti nel 2018 sul territorio durante la lavorazione del progetto audiovisivo. Il bando Lazio Cinema International a sostegno delle coproduzioni internazionali ha una nuova scadenza, il 2 marzo, per la prima finestra, mentre la seconda finestra sarà aperta dal 30 maggio al 31 luglio 2019.

Infine la prima sessione del 2019 dell’Apulia Film Fund, con un budget triennale di 10 milioni di euro, si chiuderà il 15 febbraio, ma sono previste, durante l’anno, un totale di sei sessioni: nella seconda, verranno valutate le domande pervenute dal 16 febbraio al 15 aprile’.

DOPO VENEZIA, BERLINO – ‘Lo streaming sta trasformando il mondo dell'audiovisivo. Quella in corso è una rivoluzione. Ma io credo che il cinema resterà’. Lo ha detto il direttore della Berlinale, Dieter Kosslick, a proposito di Elisa y Marcela di Isabel Coixet, film in concorso al festival di Berlino e produzione del solito Netflix, quindi non uscirà solo al cinema. ‘È chiaro che anche la Berlinale si debba confrontare con questo tema. Noi proponiamo film adatti al cinema, e nel caso di Elisa y Marcela questo parametro è rispettato. Altrimenti non lo avremmo accettato…Il mondo è cambiato’ ha proseguito Kosslick che non crede che lo streaming ucciderà la sala: ‘Credo che si andrà verso una coesistenza fra streaming e cinema. E ritengo anche che i festival cinematografici avranno ancora più importanza in futuro’. Lo riporta l’Ansa.

COSA VEDE CHI VA AL CINEMA – La maggioranza di chi decide di vedere film al cinema ecco cosa ha premiato in questa settimana in Italia, in base ai migliori incassi registrati: Creed II in testa alla classifica dei film più visti con 3 milioni 691 mila euro di incassi nel week end scorso (3 milioni 734 mila in 4 giorni) e la media di 7046 euro su 524 sale. Cala del 18% e perde una posizione Mia e il leone bianco: l'incasso è 1 milione 594 mila euro e la media di 2842 euro su 561 schermi per un totale di 3 milioni 867 mila in 15 giorni. Terzo La favorita, pellicola di Yorgos Lanthimos con Olivia Colman, Emma Stone e Rachel Weisz, 1 milione 62 mila euro in 4 giorni con una media di 3484 euro su 305 schermi.

UNA CITTÀ AL CINEMA – Inizia la sperimentazione sulle sale cinematografiche con un unico schermo nelle città con un solo cinema. Da febbraio gli esercenti potranno programmare, nella stessa giornata, film diversi e di diverso genere. È un'iniziativa del Ministero per il beni e le attività culturali per sostenere gli incassi e ampliare l’offerta dei cinema più piccoli. Le sale interessate sono circa 600.

IN SALA – Il molto pubblicizzato Il primo re di Matteo Rovere, si parte da Romolo e Remo, il film animato Dragon Trainer di Dean DeBlois, Green Book di Peter Farrelly con Mahershala Ali e Viggo Mortensen, road movie con due uomini e una macchina. Ancora l’horror L’esorcismo di Hannah Grace di Diederik Van Rooijen e poi il documentario Libre di Michel Toesca la storia di Cédric, un agricoltore che, nel suo giardino, ospita i migranti di cui intercetta il cammino, in lotta con la prefettura locale che avrebbe invece dovuto rispedirli in Italia.

Tratto da: Hai letto di... #35 - frankenstein discrezionale di notizie di cinema, 27 gennaio- 1 febbraio 2019.

Articoli correlati (da tag)

Chiudi