Mercoledì, 19 Ottobre 2016 12:35

Un antico piatto: le polpette!

di 

Le polpette sono un piatto antichissimo. Il termine deriva dal latino pulpa, cioè polpa.  Le troviamo citate nei testi dell'antica Roma, epoca in cui avevano molto successo perché comode a mangiarsi non esistendo le posate.

Seppur non amate da tutti - Pellegrino Artusi dimostra per le polpette un certo disprezzo scrivendo: «Questo è un piatto che tutti lo sanno fare, cominciando dal ciuco, il quale fu forse il primo a darne il modello al genere umano» riferendosi alla forma degli escrementi dell'asino - le polpette sono un'ottima soluzione per una cena sofisticata, un aperitivo informale o come pranzo svuota frigo.

Che ci mettiate carne, verdure, pesce, formaggio, cereali, legumi o cioccolata, il primo passo per la polpetta perfetta è scatenare la fantasia!

Oggi Quantobasta Scuola di Cucina vi propone la sua ricetta di polpette vegetariane, a base di melanzane... buon divertimento e buon appetito!

Polpette di melanzane

Ingredienti per 12 polpette:
> 2 melanzane lunghe
> 200 g di ricotta salata siciliana
> 200 g di provola affumicata
> 100 g di pangrattato
> un ciuffo di basilico
> un pizzico di origano
> olio extravergine d’oliva
> sale qb

Preparazione

Tagliare le melanzane a dadi e cuocerle per 5 minuti in acqua bollente salata. Scolarle e pressarle in un passino per eliminare l'acqua in eccesso. Versarle in una ciotola e condirle con un filo d'olio, un pizzico di sale, il basilico spezzettato e l'origano. Grattugiare la provola e la ricotta salata e unirle al composto, aggiungere poi qualche cucchiaio di pangrattato sufficiente ad ottenere una consistenza morbida ma lavorabile con le mani. Comporre delle polpette della grandezza di una noce e passarle nella farina, quindi cuocerle in padella in poco olio su entrambi i lati, finché saranno ben dorate (in forno 180°C per 10 minuti). Scolare le polpette e sistemarle in un piatto, salarle leggermente e trasferirle ancora tiepide sui piattini da servizio.

Articoli correlati (da tag)

  • Basileus, il re degli orti
    Originario dell'India, il basilico prende il suo nome dal latino basilicum e dal greco basilikon phyton che, per l’appunto, vuol…
  • A Carnevale... ogni fritto vale!
    Non che ci sia bisogno di una scusa ma a Carnevale la quantità di dolcetti e leccornie fritte che troviamo…
  • Il Natale fatto in casa
    Abbiamo provato ad andare a cena fuori per la Vigilia, abbiamo provato a trascorrere il Natale all'estero, magari in un…
  • La castagna: un mistero mai risolto
    Sicuramente chi ama questo frutto si sarà chiesto almeno una volta nella vita: ma che cosa contengono le castagne? sono…
  • Dolcetto o scherzetto?
    Perché oramai, che vi piaccia o no, Halloween è diventata, a tutti gli effetti, una giornata di festa anche qui…

 

Chiudi