Venerdì, 09 Dicembre 2016 16:29

Il Natale fatto in casa

di 

Abbiamo provato ad andare a cena fuori per la Vigilia, abbiamo provato a trascorrere il Natale all'estero, magari in un Paese dove il Natale si festeggia d'estate, ma, diciamo la verità: il Natale a casa, dove uno l'ha sempre passato, ha tutto un altro sapore.

È per questo che vogliamo aiutarvi a preparare un'ottima cena, anche cucinando in anticipo, e lasciarvi il tempo e la forza per godere degli affetti familari e, perchè mentire, anche dei regali!

Fiocchi ripieni di ricotta e astice

Ingredienti per 4 persone

o 6 sfoglie di pasta fresca
o 300 gr di ricotta di pecora
o 1 astice
o 40 gr di panna (facoltativa)
o olio evo q.b.
o 1 spicchio aglio
o maggiorana q.b.
o sale e pepe q.b.
o 6 stampi monoporzione

Per la bisque:
o 1 arancio
o 1 pomodoro
o 1 costa di sedano
o 1 carota
o 1 bicchierino di brandy
o 100 g maizena


Procedimento

Tirare la pasta all'uovo con le proporzioni 1 a 1, ricavarne delle sfoglie sottili e quadrate. Sgusciare gli astici e tenere da parte testa e carapaci. Passare la ricotta al mixer ad immersione, ottenendo una crema e, se necessario, montarla per un minuto con l'aggiunta di panna. Aggiungere il basilico spezzettato a mano e farcire una sac a poche. Farcire al centro della pasta stesa a mo' di lasagna ed unire la polpa degli astici ben puliti, chiudere i quattro lembi della pasta a fazzoletto e inserirli in un contenitore monodose precedentemente oleato.
Cuocere il fiocco in forno a 180° per 3-4 minuti.Impiattare in una fondina, mettendo sul fondo un mestolo di bisque e sopra il fiocco.

Note

Bisque: con le teste ed i carapaci faremo una bisque di astice, tostando appunto le teste ed i carapaci in un tegame con un goccio d'olio, del porro, del sedano e un goccio di pomodoro. Uniremo dell'acqua a coprire e faremo ridurre di circa 2/3. 

Ultima modifica il Venerdì, 09 Dicembre 2016 16:46

Articoli correlati (da tag)

  • Basileus, il re degli orti
    Originario dell'India, il basilico prende il suo nome dal latino basilicum e dal greco basilikon phyton che, per l’appunto, vuol…
  • A Carnevale... ogni fritto vale!
    Non che ci sia bisogno di una scusa ma a Carnevale la quantità di dolcetti e leccornie fritte che troviamo…
  • La castagna: un mistero mai risolto
    Sicuramente chi ama questo frutto si sarà chiesto almeno una volta nella vita: ma che cosa contengono le castagne? sono…
  • Dolcetto o scherzetto?
    Perché oramai, che vi piaccia o no, Halloween è diventata, a tutti gli effetti, una giornata di festa anche qui…
  • Una torta che profuma di casa
    Ci sono quelle giornate grigie di mezzo autunno, in cui l'unica attività per cui riusciresti a spendere delle energie sarebbe…

 

Chiudi