Giovedì, 15 Dicembre 2016 09:15

Consigli natalizi di lettura

di 

Tempo di Natale, tempo di regali.

Io vi faccio il mio: un elenco di libri che ho letto o riletto negli ultimi mesi, che per un motivo o per l’altro mi hanno colpito e che vi consiglio di regalare ad amici, amanti, parenti, conoscenti, nonni, zii, nipoti, nemici, tutti.

Ecco i titoli, e buona lettura:

- Casa di Marylinne Robinson, l’intenso e ambiguo rapporto di una donna con un fratello difficile.
- L’amico di famiglia di Irwin Shaw, la cronaca spietata di un disfacimento borghese.
- Merenda da Hadelman di Nicola Manuppelli, un godibilissimo noir con incursioni nel poliziesco.
- Deliverance di James Dickey, la cruenta, potente vicenda da cui è stato tratto il film Un tranquillo week end di paura.
- It di Stephen King, il romanzo per eccellenza sull’infanzia e le sue paure, e su molte altre cose ancora.
- Dolores Claiborne di Stephen King, il magistrale monologo di una governante accusata di omicidio, che custodisce da molto tempo uno spaventoso segreto.
- Tre giorni e una vita di Pierre Lemaitre, la claustrofobica storia di un rimorso inesauribile.
- L’addio di Antonio Moresco, un thriller metafisico ad alto voltaggio.
- La preghiera della letteratura di Andrea Caterini, un atto di amore per la speculazione, lo studio, l’interpretazione, la lettura.
- Le campane di Bicetre di Georges Simenon, un libro che sembra scritto a quattro mani da Marcel Proust e Fedor Dostoevskij.
- ll dolce sollievo della scomparsa di Sara Braunstein, un puzzle di emozioni forti e mai banali.
- Conforme alla gloria di Demetrio Paolin, un’aspra indagine sul Male sia storico che metafisico.
- Tutto il nostro sangue di Sara Taylor, una catena di vicende crude, sanguinanti, intensissime.
- Santuario di William Faulkner, capolavoro assoluto sospeso fra tragedia, noir, hard boiled.
- Le otto montagne di Paolo Cognetti, il più bel libro sulla montagna che abbia mai letto, e anche una splendida storia di amicizia fra uomini.
- XXI secolo di Paolo Zardi, le peripezie di una coppia in crisi nell’ambito di un futuro desolato e apocalittico.
- La carne di Cristò, una visionaria profezia su ciò che potremmo diventare.
- Prigionieri del Paradiso di William Gass, la parabola enigmatica di un uomo troppo semplice per non diventare un problema.
- Al dio sconosciuto di John Steinbeck, un’epica di rara potenza evocativa e stilistica.
- Rimbaud a Giava di Jamie James, un po’ detective story e un po’ saggio brillante su una pagina oscura della vita del grande poeta francese.
- Sanctuary Line di Jane Urquhart, un canto struggente sui segreti familiari.
- La prima verità di Simona Vinci, un confronto diretto con la follia, sia individuale che storica.
- Il Rosso e il Nero di Stendhal, ovvero le avventure di Julien Sorel, uno dei più bei personaggi di ogni tempo.

Ultima modifica il Giovedì, 15 Dicembre 2016 17:14

Articoli correlati (da tag)

Chiudi