Appunti e forchette

Appunti e forchette

"La gastronomia ci sostiene dalla culla alla tomba, aumenta le delizie dell'amore e la confidenza dell'amicizia, disarma l'odio, agevola gli affari e ci offre, nel breve corso della vita, la sola gioia che, non essendo seguita da stanchezza, ci riposa da tutte le altre". (J.A.B.Savarin)

Giovedì, 05 Dicembre 2013 02:11

La Cheffa che sussurra ai lieviti

di
Tutti la chiamano la Cheffina, per via del suo formato ridotto, e anche se ormai con il suo vero nome non la chiama più nessuno, al secolo è meglio nota col nome di Rita Monastero.Cheffa ci è diventata col tempo, perché in realtà nasce traduttrice di manualistica industriale. Ebbene sì: mai sentito parlare di sbaccellatrici di piselli e fave?! Le traduzioni continua a farle, perché sono il suo primo amore e, si sa, il primo amore non si abbandona mai.…
Lunedì, 18 Novembre 2013 13:15

Un ortaggio vestito da guerriero

di
“Il carciofo dal tenero cuore si vestì da guerriero, ispida edificò una piccola cupola, si mantenne all'asciutto sotto le sue squame, vicino a lui i vegetali impazziti si arricciarono[…]” Pablo Neruda, l’illustre poeta dell’amore, della natura e della passione, celebra con la sua Oda a la Alcachofa l’unicità e l’eleganza di questo magnifico fiore dell’orto.Il carciofo, il cui nome deriva dall’arabo al-kharshûf, era già conosciuto dai greci e dai romani, con il nome di Cynara, ma sicuramente si trattava di una…
La cucina è un’arte sinestetica, il cui messaggio passa attraverso sapori, profumi, sensazioni tattili, sensazioni visive e, in una certa misura, anche i suoni. "Appunti e forchette" si propone di accompagnare i suoi lettori in questo meraviglioso viaggio attraverso un percorso fatto di racconti, curiosità, suggerimenti e proposte dal vasto mondo della cucina, sfruttando la contaminazione di tutti i sensi nella percezione degli eventi culinari che ci circondano. Ci piace iniziare questo viaggio citando Jean Anthelme Brillat Savarin, politico e…
Pagina 3 di 3

 

Chiudi