Venerdì, 23 Dicembre 2016 14:48

L'Aquila, a caccia dei furbetti della differenziata: scattano le prime multe per chi sgarra

di 

Pugno duro del Comune e dell'Asm contro i furbetti della raccolta differenziata.

I vigili urbani, su mandato dell'azienda, hanno effettuato 150 controlli a campione tra condomini e case singole sui bidoni dell'indifferenziato. Dalle verifiche è venuta fuori una cinquantina di infrazioni: contenitori ricolmi di ogni tipologia di rifiuti, dalla plastica al vetro alla carta.

Poiché ogni secchio è contrassegnato da un codice identificativo, per i trasgressori ora scatteranno le sanzioni previste dal regolamento, consistenti in multe che vanno dai 100 euro in su. Nel caso dei condomini, a pagare saranno tutti gli inquilini, senza distinzione. Per colpa dei furbetti, insomma, saranno puniti anche i virtuosi.

I controlli, annuncia l'Asm, saranno ripetuti anche nelle prossime settimane. C'è l'esigenza, afferma l'azienda, di contrastare il malcostume di chi non fa correttamente la differenziata effettuando la divisione a monte secondo le tipologie dei rifiuti ed il conseguente esatto conferimento e scambia i bidoni dell'indifferenziato come pattumiere dove gettare indiscriminatamente ogni tipo di rifiuto.

Una cattiva abitudine che non fa altro che ritorcersi contro gli stessi cittadini, visto che provoca maggiori costi nello smaltimento e quindi aggravi e rincari della Tari.

Ma gli episodi di inciviltà non finiscono qui. Capita di frequente, racconta sempre l'Asm, che dai centri di smaltimento della plastica, del vetro o della carta mandino indietro quintlai di rifiuti perché non correttamente differenziati.

La lotta ai furbetti proseguirà anche intensificando i controlli sui cassonetti per la raccolta da strada, ancora presenti in alcuni quartieri della città. In alcune zone sono state montate delle telecamere per identificare coloro che scambiano i bidoni per discariche di rifiuti ingombranti.

Ultima modifica il Venerdì, 23 Dicembre 2016 15:57

Articoli correlati (da tag)

 

Chiudi