Giovedì, 16 Febbraio 2017 19:28

Vulnerabilità sismica edifici Univaq, sindacato Ugl va in Procura

di 
Il polo scientifico di Coppito Il polo scientifico di Coppito

Il sindacato Ugl dell'Aquila va in Procura per la mancata documentazione sulla vulnerabilità sismica di alcuni edifici dell'Università degli Studi dell'Aquila.

Ad annunciarlo è la segretaria generale Giuliana Vespa, in seguito alle mancate risposte del Prefetto: lo scorso 7 febbraio, infatti, su richiesta del sindacato stesso si è svolto un incontro in Prefettura cui ha partecipato anche la rettrice dell'Ateneo Paola Inverardi. Ma non sono stati acquisiti dall'ente i documenti in possesso dell'Ugl. Da qui la decisione di rivolgersi a Procura e Ministero della pubblica istruzione (Miur).

"L'incontro - afferma Vespa - si è svolto senza la redazione di nessun verbale. Essendo in possesso di importanti documenti attestanti l'assenza dell'indice di vulnerabilità sismica e quindi della criticità elevata ho chiesto di farli acquisire e mi è stato risposto, da chi presiedeva l'incontro, che non potevo perchè quella che si stava tenendo era una chiacchierata informale".

L'assenza della documentazione sugli indici di vulnerabilità sismica riguarderebbe gli edifici Coppito I e Coppito II, mentre non ha problemi - perché è insito nel progetto l'adeguamento sismico - il Blocco 0. Nelle relazioni annuali del Servizio prevenzione e protezione dell'Ateneo aquilano viene inoltre richiamato più volte lo stanziamento da parte dell'ente di 100mila euro da investire sulla sicurezza sismica delle strutture.

Ultima modifica il Venerdì, 17 Febbraio 2017 00:29

Articoli correlati (da tag)

 

Chiudi