Giovedì, 11 Maggio 2017 09:55

Presunte 'mazzette' in appalti pubblici: indagati amministratori della Marsica

di 

Turbativa d'asta in appalti pubblici, col sospetto che siano state pagate 'mazzette': sono le accuse contestate a vario titolo dai sostituti procuratori Maurizio Maria Cerrato e Roberto Savelli ad una trentina di persone, e tra loro amministratori di comuni della Marsica.

L'avviso di chiusura delle indagini è stato istruito nei giorni scorsi; a quanto si apprende, l'azienda che avrebbe gestito la pubblica illuminazione in diversi Comuni ha denunciato in Procura di aver pagato tangenti e offerto regalie ad amministratori locali, e a loro intermediari, al fine di vincere gli appalti.

Le accuse, ovviamente, sono tutte da dimostrare.

Tra le carte dell'inchiesta, è spuntato il nome del parlamentare Filippo Piccone, ex sindaco di Celano, attuale vicesindaco; sarebbe indagato per una delibera firmata nel 2011, quando rivestiva la carica di primo cittadino. Risultano indagati anche Claudio Tonelli, già consigliere comunale ad Avezzano, ex capo di gabinetto dell'ex sindaco Antonio Floris (estraneo alla vicenda), Maurizio Bianchini, ex assessore comunale di Avezzano e fino a poche settimane fa coordinatore cittadino di Forza Italia, Francesco Di Stefano, dirigente del Comune di Avezzano, Luca Dominici, imprenditore ed ex assessore di Avezzano, Martorano Di Cesare, ex sindaco di Villavallelonga, Angelo Salucci, ex sindaco di Collelongo, Gianluca Del Corvo e l'avvocato Vittoriano Frigioni, ex assessori al Comune di Celano, Mario Quaglieri, attuale sindaco di Trasacco, Gianfranco Tedeschi, sindaco di Cerchio, Federico D'Aulerio, ex sindaco di Ortucchio e dirigente del Comune di Celano, Roberto Salvi, ex assessore del Comune di Trasacco, Guido Pignanacci, già assessore a Ortucchio, Luigi Babusci, libero professionista, Paolo Venditti, ingegnere, Mauro Contestabile, ingegnere di Celano, Danilo Paolini, consulente commercialista, Mariano Santomaggio, consigliere comunale ad Avezzano e consulente commercialista, Mauro Aureli, dirigente comunale a Celano.

Cadute le accuse nei confronti dell'imprenditore celanese Johnny Lastella.

Risultano indagati, a diverso titolo, anche Fabio Buccitti, Luca Manzoni, Francesco Maria Marcelli e Angelo Capogna, legale dell'azienda che avrebbe gestito la pubblica illuminazione nei Comuni della Marsica.

La notizia dell'inchiesta, ovviamente, è destinata a far molto rumore, considerato pure che ad Avezzano si andrà alle urne l'11 giugno prossimo; tra gli indagati, infatti, ci sono anche alcuni candidati consiglieri, e tra gli altri Claudio Tonelli che avrebbe, però, già rinunciato, e Mariana Santomaggio che, al contrario, avrebbe confermato di voler presentarsi a sostegno dell'aspirante sindaco Gabriele De Angelis.

Articoli correlati (da tag)

Chiudi