Giovedì, 07 Settembre 2017 17:51

“La complessità dei plasmi spaziali”: nuovo corso dell’International School of Space Science

di 
Umberto Villante Umberto Villante

Proseguendo nella sua attività di formazione avanzata, che svolge ormai da quasi trenta’nni a livello internazionale, l’International School of Space Science, diretta dal professor Umberto Villante, ha organizzato un corso dal titolo “Complexity and Turbulence in Space Plasmas" che sarà ospitato, dal 18 al 22 settembre dalle strutture del Gran Sasso Science Institute.

Il corso, che si inquadra nell'ambito di una fruttuosa collaborazione tra l’International School of Space Science, l'Università dell’Aquila ed il Gssi, sarà diretto dai professori G. Consolini (Inaf-Iaps Roma) e M. Echim (Belgian Institute for Aeronomy, Brussels).

Tale corso ha come intento quello di fornire una visione approfondita delle problematiche scientifiche relative a fenomeni assai complessi di turbolenza che si sviluppano nei plasmi spaziali. Il corso si rivolge alla formazione di giovani ricercatori e dottorandi impegnati in attività di ricerca nel settore dei plasmi magnetosferici, interplanetari ed interstellari. L’iniziativa ha riscosso notevole attenzione a livello internazionale.

Tra le numerose domande pervenute, il Consiglio Scientifico dell'International School of Space Science ha selezionato trenta giovani, sulla base delle loro esperienze, competenze ed interesse, garantendo la partecipazione a giovani meritevoli provenienti da Paesi in via di sviluppo. Parteciperanno inoltre dottorandi e giovani ricercatori dell'Università di L’Aquila, già impegnati in attività di ricerca in queste discipline. In qualità di docenti, come tradizione della Scuola, parteciperanno i più autorevoli scienziati del settore.

Articoli correlati (da tag)

Chiudi