Giovedì, 26 Aprile 2018 11:12

Pescara: ucciso a coltellate dopo lite condominiale

di 
Foto Ansa Foto Ansa

Omicidio per una lite condominiale ieri mattina a Pescara.

La vittima è un muratore di 60 anni, ucciso a coltellate da un vicino. L'omicida si è costituito ai carabinieri.

La lite sarebbe scoppiata nel garage dello stabile poco dopo le 10. E stando a una prima ricostruzione, sarebbe l'epilogo di una serie di dissidi che si trascinavano da tempo.

Salvatore Russo, originario di Apricena, nel Foggiano, viveva nello stabile con la moglie e due dei loro quattro figli.

"Era una persona squisita - dice commosso un amico - Non mi è mai capitato di vederlo arrabbiato. Era un gran lavoratore. Portava avanti la famiglia, una famiglia semplice e splendida".

L'omicida si chiama Roberto Mucciante, 51 anni, originari dell'Aquila, in passato in cura per disturbi psichici.

Abita con la madre al primo piano della palazzina in cui vive la famiglia Russo.

"La ricostruzione è ancora in corso - ha detto il comandante provinciale dei carabinieri di Pescara, il colonnello Marco Riscaldati - ma le prime risultanze fanno ritenere che si tratti di una lite condominiale".

"L'omicida si è costituito - ha aggiunto - e ha ammesso con una telefonata arrivata ai carabinieri poco dopo i fatti, di essere l'autore del delitto.

Ultima modifica il Giovedì, 26 Aprile 2018 11:48

Articoli correlati (da tag)

Chiudi