Stampa questa pagina
Giovedì, 17 Maggio 2018 13:57

Nel 2016 in Abruzzo oltre 3mila incidenti stradali: a L'Aquila un seminario sulla prevenzione

di 

Il 22 maggio 2018 dalle ore 9:00 nella Benedetto XVI in Via Vetoio, all’Aquila, si terrà il seminario dal titolo “Sicurezza sulla Strada Giusta”.

“Sicurezza sulla Strada Giusta” è un progetto nato dalla sinergia istituzionale tra Inail-Direzione Regionale Abruzzo- e Polizia di Stato - Compartimento Polizia Stradale per l’Abruzzo e Molise, finalizzato alla prevenzione degli incidenti stradali e alla promozione di corretti stili di guida.

Il seminario darà l’avvio ad un percorso informativo/formativo che si articolerà sull’intero territorio regionale abruzzese con iniziative provinciali che vedranno come destinatari le categorie professionali interessate e gli istituti scolastici di istruzione secondaria superiore, anche con la distribuzione - presso le aree di sosta e caselli autostradali - di 10.000 volantini per accrescere la cultura della sicurezza stradale.

Gli incidenti stradali rappresentano purtroppo una delle maggiori cause di morte in Italia.

Nel 2016 (dati Istat), si sono verificati in Abruzzo 3.037 incidenti stradali che hanno causato la morte di 76 persone ed il ferimento, molto spesso grave e invalidante, di altre 4.584. La velocità troppo elevata, il mancato rispetto delle regole di precedenza e la guida distratta sono le prime tre cause di incidente stradale.

“Gli incidenti stradali sono molto spesso infortuni sul lavoro” ha dichiarato il Direttore regionale Abruzzo Nicola Negri: “e la percezione comune è che incidenti stradali ed infortuni sul lavoro costituiscano due fenomeni distinti, mentre le statistiche ci dicono che il 43,33% delle morti sul lavoro in Abruzzo è causata da incidenti stradali. Nel 2016, su un totale di 30 denunce di infortuni mortali sul lavoro, 13 sono riferite alla circolazione stradale: infortuni in itinere nel tragitto casa/lavoro/casa e infortuni in occasione di lavoro con mezzo di trasporto”.

Per gli autotrasportatori, gli agenti di commercio, i tassisti, la strada rappresenta un aspetto importante e necessario della loro attività; per altri è il tragitto per raggiungere il luogo di lavoro; per altri ancora, come gli addetti alla manutenzione stradale, costituisce la sede stessa di lavoro.

Il Dirigente del Compartimento Polizia Stradale per l’Abruzzo e Molise, Dirigente Superiore della Polizia di Stato, dott. Lucio De Santis, ha dichiarato: “Abbiamo il dovere di incidere su fattori di rischio attraverso una adeguata informazione/formazione al fine di ridurre il fenomeno infortunistico che troppo spesso ha conseguenze mortali e invalidanti”.

Articoli correlati (da tag)