Mercoledì, 11 Luglio 2018 23:59

Cotugno, Calvisi: "In caso di chiusura totale pronti musp e il polo di Acquasanta"

di 
Vincenzo Calvisi Vincenzo Calvisi

"Qualora fossimo costretti a chiudere tutto il Cotugno, una parte degli studenti sarà sistemata nei musp che il comune ci ha già messo a disposizione, mentre gli altri andranno nel polo di Acquasanta, come è avvenuto già quest'anno".

All'indomani della sentenza con cui il Tar dell'Aquila ha accolto il ricorso presentato dai genitori degli alunni del Cotugno contro la riapertura della scuola a poco più di un mese dalle scosse di terremoto del gennaio 2017, il consigliere provinciale con delega all'Edilizia scolastica Vincenzo Calvisi assicura che un piano B per settembre c'è.

"Non voglio commentare la sentenza, che rispetto come si rispettano tutte le sentenze" dichiara a NewsTown Calvisi "Valuteremo se ci sono i termini per presentare un ricorso al Consiglio di Stato, sulla scorta di nuove osservazioni tecniche, e studieremo con i nostri legali quali sono gli obblighi derivanti dal dispositivo. Laddove fossimo costretti a chiudere tutto il Cotugno, useremo i due Musp che il comune dell'Aquila ci ha già ceduto con un atto firmato dal sindaco, ovvero quello delle Micarelli dia via Ficara e quello delle suore della Dottrina Cristiana di via del Castelvecchio, e il polo scolastico di Acquasanta, come già abbiamo fatto quest'anno. Il presidente Caruso ha convocato un incontro per il 18 luglio invitando i due uffici scolastici, provinciale e regionale, e le dirigenti delle quattro scuole provinciali situate all'Aquila, a iniziare, ovviamente, dalla dirigente del Cotugno, la professoressa Ottaviano. Non abbiamo una soluzione già confezionata, ogni percorso sarà condiviso insieme alle dirigenti".

I due musp che il Comune ha ceduto alla Provincia possono ospitare, in totale, una trentina di aule e una decina di stanze a uso ufficio e sono praticamente già pronti all'uso, non necessitando di interventi di adeguamento particolari, per esempio per i bagni. "Considerando che al Cotugno servono circa una sessantina di aule" spiega Calvisi "con i due musp e Acquasanta saremmo in grado di coprire tutto il fabbisogno".

Per quanto riguarda l'edificio di via Da Vinci, invece, la Provincia ha già a disposizione circa 1,4 milioni di euro per la realizzazione di lavori di miglioramento sismico.

Ultima modifica il Giovedì, 12 Luglio 2018 00:21

Articoli correlati (da tag)

Chiudi