Stampa questa pagina
Mercoledì, 18 Luglio 2018 16:49

Restituzione tasse, l'appello di Ance e Confindustria: "Tutelare L'Aquila"

di 

"Ance e Confindustria hanno avuto, la scorsa settimana, le più ampie rassicurazioni dal Governo sull'approvazione, tra martedì e giovedì di questa settimana, della proroga al 23 settembre del termine per la presentazione della documentazione, da parte delle imprese, relativa alla restituzione delle tasse sospese dopo il sisma 2009. Ad oggi, a seguito della discussione ancora in atto alla Camera sul decreto terremoto, sta maturando una lecita preoccupazione che ci obbliga a richiamare la classe politica tutta alle proprie responsabilità".

Così in un comunicato congiunto l'Ance e Confindustria L'Aquila. Il riferimento è all'incontro tra la delegazione del Tavolo tecnico-istituzionale istituito dalla Regione Abruzzo e il sottosegretario alla Presidenza del consiglio Giancarlo Giorgetti, il quale aveva confermato le intenzioni del Governo di approvare alla Camera il Decreto Terremoto così come licenziato dal Senato (escludendo gli emendemanenti presentati da Pd e Forza Italia),  garantendo tuttavia la proroga di due mesi per evitare che scattino i primi provvedimenti di riscossione avviati dal Commissario nominato dal Governo.

L'eventualità di uno slittamento dell'approvazione del decreto terremoto però, comporterebbe il rinvio della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della ulteriore proroga confermata la scorsa settimana da Giorgetti, con il rischio che il prossimo 23 luglio (giorno in cui scadrà la prima proroga approvata dal governo Gentiloni) il Commissario governativo incaricato di recuperare le somme possa richiedere a lavoratori autonomi e imprese la documentazione relativa alle tasse sospese dopo il sisma del 2009.

"È noto infatti come uno slittamento dell’approvazione del decreto avrebbe effetti devastanti sulle categorie imprenditoriali del cratere -sottolineano Ance e Confindustria che chiedono a tutti i rappresentanti politici impegnati in questa vicenda "una presa di posizione chiara e perentoria a tutela di centinaia di imprese e migliaia di lavoratori".

Articoli correlati (da tag)