Cultura e Società

Mercoledì 15 marzo alle ore 15:00 nell’aula 1 A del Dipartimento di Scienze Umane, all'Aquila, si terrà l’inaugurazione del ciclo di incontri Margini. La marginalità sociale tra alterità e confini. Cos’è il margine? Quale centro si sviluppa attorno ad un confine? Chi è l’Altro che definiamo tale con il nostro sguardo e le nostre parole? Il ciclo di seminari e performance curato da Simona Troilo e Massimo Fusillo del Dipartimento di scienze umane dell’Università dell’Aquila cerca di rispondere a queste…
Danno torna all'Aquila. La voce storica dei Colle der Fomento, un habitué del capoluogo abruzzese, sarà domani in città per partecipare al primo appuntamento dei nuovi masterclass organizzati dall'etichetta indipendente Jamrock Records e dall'associazione Trecentosessanta gradi. L'incontro si terrà presso gli studi di Jamrock nel quartiere di Coppito, alle ore 16. Danno presenterà il film Digging New York, che sarà proiettato, e raccontare a voce la sua esperienza con il documentario. Per partecipare è sufficiente prenotarsi mandando una mail a…
Sui ponteggi del Teatro Comunale, tra i simboli più importanti della vita culturale dell'Aquila, da pochi giorni sono state allestite le opere di Sandra Mack Valencia, Federico Massa e Alexis Duque. Gli artisti sono tra i ventidue selezionati dal concorso internazionale Change!, lanciato dall'associazione aquilana Off Site Art in collaborazione con la noprofit americana ArtBridge. Come le altre installazioni già presenti in Piazza Duomo, Corso Vittorio Emanuele e via Castello, anche queste saranno visibili di notte grazie a un'illuminazione particolare.…
Spettacolo punk, rock, duro. Questo è “Romeo e Giulietta” allestito da Andrea Baracco. Scheletrico, come le impalcature di scenografia, e insieme denso, come i movimenti scenici tra palco e platea. Ottima la tempistica registica e attoriale mantenuta per 3 ore di spettacolo. Con un gran bel ritmo. Veloce e fedele all’idea, espressa da Baracco nelle note di presentazione, che indica nel tempo una sorta di ossessione. E’ strepitoso Antonio Folletto nel ruolo di Romeo. Bravo anche il resto del cast,…
Di Valentina Di Cesare * - Che quella di Fausta Cialente sia stata un'esistenza intensa, singolare e per molti aspetti fuori dal comune, è ormai un fatto chiaro e manifesto, che motiva almeno in parte la quantità dell'oblio (per citare le parole del critico Franco Cordelli) che l'ambiente letterario le riservò ancora prima della morte, avvenuta proprio il 12 marzo del 1994, in un piccolo villaggio inglese. Figlia di un ufficiale di fanteria aquilano e di una ricca donna triestina,…
Pagina 5 di 576

 

Chiudi