Cultura e Società

Trasferimento tecnologico, omologazione delle procedure amministrative e operative, condivisione dei dati, definizione di un modello di governance per la protezione civile incentrato sulla regolamentazione e sulla cooperazione tra i Paesi che si affacciano sull’Adriatico.Questi i temi principali del meeting che ha visto impegnate dal 4 al 6 giugno le delegazioni appartenenti a tre diversi Paesi (Italia, Croazia e Albania) e a ben sei organizzazioni: la Protezione civile delle Regioni Abruzzo e Marche, il Branch of CIMA Research Foundation (Albania), l’Institute…
  "Mi chiamo Ezio Colanzi, trascorro il tempo libero viaggiando in mountain bike. Preferisco porre una meta alla fine di ogni itinerario e così avere una direzione. Eppure la sostanza di ogni viaggio sta in tutto quello che capita prima di arrivare. Pianure ampie dove corre il vento, montagne monumentali e sacrosante, l'imprevisto della neve. Gli uomini e le loro storie". Ezio è in bicicletta. Sta pedalando l'Abruzzo interno, tra i ruderi di paesi abbandonati. Un itinerario tutto montano su…
'Non c'è nessuna strada facile per la libertà'. E' stata scelta una frase di Nelson Mandela per ricordare - a 70 anni dalle stragi - i martiri di Filetto e di Onna, e poi la liberazione della città dell'Aquila.  Si è iniziato sabato, a Filetto. Si proseguirà nel pomeriggio ad Onna: alle 17:30, la Santa Messa in ricordo delle vittime dell'eccidio dell'11 giugno 1944. Alle 18, nelle sale della Casa della Cultura, verrà inaugurata l'area museale sull'Alto Medioevo e sulla…
Prog, psichedelia, acid rock, doom, one man bands e tanto altro. Dal 25 al 27 luglio il piccolo borgo di Rocca Sinibalda, in provincia di Rieti, sarà invaso da circa 25 band per il Psych Totem Fest. Il festival, alla prima edizione, è organizzato dall'agenzia di booking Heavy Psych Sounds. Il Totem Psych Fest si terrà nell'esclusiva cornice del castello di Rocca Sinibalda (foto a sinistra), piccolo borgo del reatino situato tra il lago di Turano e quello del Salto.…
A qualche ora dal fischio d'inizio dei Campionati del mondo di calcio, nelle città brasiliane le manifestazioni di protesta non accennano a placarsi. In strada già un anno fa, in occasione della Confederation Cup, i movimenti brasiliani imputano al Governo le spese faraoniche sostenute per l'organizzazione dell'evento, rimarcando le enormi difficoltà che vivono ogni giorno milioni di cittadini. Il Brasile, in vista della Coppa, ha investito in maniera imponente per rinnovare o costruire nuovi stadi, alloggi e infrastrutture capaci di…
Chiudi