Giovedì, 07 Settembre 2017 15:46

Libri: a L'Aquila dal 21 al 24 settembre la rassegna "Week end d'autore"

di 
Mirella Serri Mirella Serri

Un festival letterario, quello che si terrà dal 21 al 24 settembre a palazzo Fibbioni, una quattro giorni di scrittori e poeti del panorama nazionale che presenteranno le loro novità editoriali a L’Aquila, ospiti dell’associazione culturale Le Muse ritrovate.  

Il festival, intitolato Weekend d’autore, sarà l’occasione per conoscere da vicino alcuni dei protagonisti della narrativa e della poesia contemporanee e per avvicinarsi alla lettura non solo attraverso la pagina scritta, ma anche e soprattutto mediante il contatto diretto con gli autori.

Presentazioni di libri freschi di stampa, letture di brani significativi, dibattiti e intrattenimento con scrittori e poeti saranno gli elementi costitutivi di Weekend d’autore, una manifestazione che apre le porte al mondo culturale nazionale sul palcoscenico del capoluogo d’Abruzzo.

A presentare gli autori in rassegna sarà Sonia Ciuffetelli, che ha curato l’organizzazione del festival, e Noemi Cococcia, giornalista di Laqtv. Roberto Ciuffini, giornalista della testata on line NewsTown presenterà il romanzo di Enrico Macioci (foto sotto).

Tra i partecipanti, gli autori Mirella Serri, Massimo Birattari, Viviana Scarinci, Marco Giovenale, Claudio Damiani, Annalisa Frontalini, Giulia Blasi, Silvana Grasso, Francesco Carofiglio.

niR8Fky

Il festival si aprirà giovedì 21 settembre alle ore 17 con Mirella Serri che presenterà il libro Bambini in fuga, edito da Longanesi: protagonisti della storia, alcuni bambini e adolescenti ebrei che per sottrarsi alle persecuzioni naziste fuggono dai campi di concentramento e arrivano fino in Italia, a Nonantola, paese in provincia di Modena.

Mirella Serri tesse la trama della vicenda mentre intreccia alla storia  il segreto e tenace lavorio di un personaggio poco conosciuto ma centrale nella Shoah: il gran Muftī di Gerusalemme, Amīn al-Ḥusaynī, esponente dell’islamismo più radicale. Da Berlino, dove si era rifugiato lavorando a fianco di Hitler e di Eichmann, al-Ḥusaynī cercò in ogni modo di bloccare l’espatrio e la salvezza degli ebrei, inclusi i ragazzi che si rifugiarono a Nonantola, arrivando perfino a costituire una divisione autonoma di SS musulmane nei Balcani per precludere l’ultima via di scampo.

A seguire, alle ore 18,15 Massimo Birattari farà conoscere ai partecipanti i segreti per scrivere un tema scolastico. L’incontro sarà particolarmente interessante per studenti, genitori, insegnanti e per operatori culturali.

Chiuderà la prima giornata del festival Viviana Scarinci con la presentazione del libro Annina tragicomica, innovativo percorso tra prosa e poesia che l’autrice con noi proverà a illuminare e a disvelare.

Articoli correlati (da tag)

Chiudi