Venerdì, 20 Luglio 2018 14:45

I Cantieri dell'Immaginario: gli appuntamenti dei prossimi giorni

di 

Prosegue la manifestazione "I Cantieri dell'Immaginario" (promossa dal Comune dell'Aquila insieme con Teatro stabile d'Abruzzo, Istituzione sinfonica abruzzese, Società dei concerti "B. Barattelli", Solisti aquilani, Teatrozeta, Inscena, Gruppo E-Motion).

Venerdì 20 luglio, alle 21.30, all'Auditorium del Parco, il gruppo Emotion presenta "Corpus 2.0" (coreografia e regia: Ricky Bonavita; musica: Michelangelo Lupone; scenografia: Licia Galizia; disegno luci: Danila Blasi; costumi: Daniele Amenta e Yari Molinari; con: Enrica Felici, Francesca Schipani, Emiliano Perazzini, Yari Molinari, Valerio De Vita). "Il progetto – si legge nelle note di regia – è una libera indagine sul corpo come mezzo espressivo, inserito in un contesto multimediale. Il processo creativo, in simbiosi con la coreografia e la musica elettronica, permetterà una ricerca sull'interazione fra la tridimensionalità del corpo e le suggestioni della musica".

Sabato 21 luglio l'appuntamento è al Chiostro di San Giuliano, alle 21.30, con "Santa Editta vergine e monaca, regina d'Inghilterra", a cura della Società dei Concerti "Bonaventura Barattelli" (oratorio per 5 voci, 2 violini e basso continuo. Testo: Lelio orsini; direttore: Andrea De Carlo). L'oratorio è stato composto ed eseguito a Roma, verosimilmente, poco dopo il 1670, su un testo del nobile romano Lelio Orsini. Fra le due parti verrà eseguito il brano "Concentus", della compositrice inglese Donna McKewitt, vincitore del concorso Newtraks@Fbas.

Domenica 22 luglio, sempre alle 21.30, nel piazzale dell'Emiciclo, andrà in scena il "Gran Galà lirico sinfonico", a cura dell'Istituzione sinfonica abruzzese. (tenore: fabio Armiliato, con la partecipazione del soprano Chiara Giudice; direttore: Marco Moresco). Il concerto sarà incentrato attorno ad alcune delle arie più famose e impegnative della musica lirica, da "E lucean le stelle" tratta da Tosca a "O mio babbino caro" da Gianni Schicchi, da "Tu che di gel sei cinta" da Turandot a "Vesti la giubba" da Pagliacci. Protagonisti l'Orchestra Sinfonica Abruzzese e le voci del tenore Fabio Armiliato, nel 2001 al fianco di Luciano Pavarotti in occasione del suo quarantennale di carriera, vincitore del premio speciale "Opera al cinema" nel 2012, del Premio Mascagni d'Oro e del Premio Puccini alla carriera nel 2014, e quella del soprano Chiara Giudice, già allieva di Daniela Dessì e solista nel 2010 del Requiem di Mozart in occasione del quinto anno del Pontificato di Papa Benedetto XVI.

Lunedì 23 luglio, alle 19, nell'area antistante l'Auditorium del Parco, Teatrozeta presenta "Pinocchio nel cassetto". Libero adattamento dalle Avventure di Pinocchio, di Carlo Collodi, firmato da Umberto Caraccia, Federica Scappa e Manuele Morgese, con Umberto Caraccia, Federica Scappa, Sara Marsani, Fabio Rinaldi e Cristian Caraccia. Si tratta di "uno spettacolo per l'infanzia e la gioventù. – come si legge nelle note di regia – Un lavoro sperimentale di teatro, danza e circo che ha ricevuto l'importante riconoscimento della Fondazione Collodi, premio Amico di pinocchio 2018".

Domenica 22, e fino a giovedì 26 luglio, il palazzetto dei Nobili ospiterà il workshop "Il grande teatro italiano", promosso da Teatrozeta e diretto da Livio Galassi e Manuele Morgese. Il laboratorio parte dal linguaggio dei grandi autori del teatro italiano per esplorare nuove chiavi interpretative. Sono previsti esercizi pratici di scrittura creativa e brevi "messe in scena". Per informazioni e iscrizioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Articoli correlati (da tag)

Chiudi