Economia

"La situazione drammatica che si sta delineando a carico dei lavoratori Intecs impone a tutte le forze politiche, economiche e produttive del nostro territorio la necessità di affrontare con serietà e concretezza la rinascita dell'Aquila in termini di sviluppo e crescita occupazionale". A dirlo è il capogruppo di FdI-AN in Consiglio comunale, Giorgio De Matteis, che aggiunge: "Al di là degli interventi a garanzia dei lavoratori per quanto riguarda il ricorso alla cassa integrazione o altri strumenti di tutela, è…
Sono i lombardi i più “generosi” d’Italia con il fisco o, se guardiamo il bicchiere mezzo vuoto, i più “vessati” dal nostro sistema tributario. A svelarlo è l’Ufficio studi della CGIA che ha messo a confronto il gettito di imposte, tasse e tributi versati allo Stato, alle Regioni e agli Enti locali dai lavoratori dipendenti, dagli autonomi, dai pensionati e dalle imprese residenti nel nostro Paese. Ebbene, la regione che svetta nella graduatoria dei più “tartassati” d’Italia è la Lombardia: nel…
Meno negozi tradizionali, più attività legate al food: dopo dieci anni di crisi economica le città abruzzesi cambiano volto. A scattare la fotografia è Confesercenti Abruzzo, che ha curato un'indagine su dati Movimprese, presentata oggi a Pescara. In dieci anni le attività 'food' sono cresciute del 12,3%, passando da 9.635 a 10.826 unità, dato leggermente al di sotto della media nazionale (+16,8%). Scendono invece i negozi tradizionali: -16,58%, pari a meno 3.838 unità. Stabile (-1,4%) il numero dei commercianti ambulanti,…
Si chiama “Resto al Sud” la nuova misura, gestita da Invitalia, che prevede incentivi per i giovani tra i 18 e i 35 anni che hanno avviato o intendono avviare attività imprenditoriali nelle regioni del Mezzogiorno, Abruzzo compreso. La nuova agevolazione, prevista dal cosiddetto “decreto Sud” (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 giugno e in vigore dal 21 giugno), sarà resa operativa con successivo Decreto del Ministro per la Coesione territoriale, di concerto con il Ministro dell'Economia e con il…
Uno sciopero a tempo indeterminato è iniziato lunedì 18 settembre nello stabilimento Honeywell di Atessa, che conta 420 lavoratori, indetto dai sindacati Fim, Fiom e Uilm. La vertenza riguarda la difesa del lavoro e del sito produttivo in merito alla possibilità di ridimensionamento, se non addirittura chiusura della fabbrica specializzata nella produzione di turbo diesel per diverse case automobilistiche. Le organizzazioni sindacali e la Rsa di fabbrica chiedono all'azienda (che produce turbo diesel per molti marchi automobilistici, ndr) di sottoscrivere…
Pagina 3 di 133
Chiudi