Economia

"Un emendamento che estenda la clausola sociale prevista per i servizi ad alta densità di manodopera di cui al nuovo codice degli appalti, oltre che agli affidatari dei contratti anche agli eventuali subappaltatori, che hanno sedi operative dislocate nelle zone colpite da calamità, per il personale in esse impiegato". E' l'idea di Fratelli D'Italia dell'Aquila, nei giorni tesi per il call center Transcom (subappaltato a Lavorabile) a causa del nuovo futuro bando dell'assistenza telefonica Inps-Inail-Equitalia. Come abbiamo raccontato sabato scorso,…
Continua a far discutere la vicenda del call center Transcom dell'Aquila, nel quale sarebbe in pericolo l'impiego per più di 500 lavoratori e lavoratrici, a causa del nuovo bando per la commessa Inps, ancora non pubblicato [leggi]. Dopo l'assemblea di sabato scorso, Venanzio Cretarola, animatore della neonata associazione Lavori@amo per L'Aquila ed ex patron di Lavorabile - azienda che contrattualizza in subappalto la maggioranza dei lavoratori del call center Inps - ha voluto legittimamente rispondere al nostro articolo [leggi] per precisare alcune…
Pescara la più cara, Teramo la più economica. E' uno dei dati estrapolati dall'indagine di casa.it sul mercato residenziale delle abitazioni in Abruzzo. A ottobre, rispetto all'inizio del 2016, in Abruzzo si registrano alcuni segnali positivi per il settore, tra cui la crescita della domanda del +6,5% e i prezzi degli immobili residenziali in offerta sul mercato che aumentano del +2,4%, con un valore medio di vendita al metro quadro pari a circa 1.800 euro. Per quanto riguarda la domanda (+6,5%),…
E' un labirinto quello nel quale sono precipitate centinaia di lavoratori e lavoratrici del contact center Transcom dell'Aquila, che gestisce l'importante commessa Inps, Inail ed Equitalia. Con i suoi circa 560 dipendenti, nel call center di Pettino c'è la maggiore concentrazione di lavoro nel capoluogo abruzzese. Breve riassunto delle puntate precedenti: il 22 novembre scorso l'Inps pubblica, con una formula piuttosto anomala, un'anticipazione dei criteri per l'indizione della nuova gara per il suo contact center. Attualmente l'appalto è in mano…
I dipendenti delle sedi abruzzesi della Telecom hanno proclamato due giorni di sciopero per il 29 e il 30 novembre in segno di protesta contro la disdetta della contrattazione aziendale annunciata dai vertici della società lo scorso ottobre. L'azzeramento, che scatterà dal 31 gennaio 2017, prevede decurtazioni salariali e tagli pesanti ai bonus di stipendio previsti dagli accordi integrativi, in particolar modo al premio di risultato, che attualmente ammonta a circa 2500 euro lordi annui. Ma non solo: "C'è un…

 

Chiudi