Economia

"Ripristinare le risorse sottratte dal 'governo del cambiamento in peggio' alle periferie e salvare i progetti per L'Aquila cancellati con lo scippo perpetrato dalla maggioranza gialloverde ai comuni. Si tratta di 18 milioni, in altri tempi si sarebbero fatte le barricate per molto meno. Ma come si può accettare una simile vigliaccata?". A chiederselo è la deputata del Partito Democratico Stefania Pezzopane che, per queste ragioni, ha presentato un emendamento specifico per il capoluogo abruzzese che, se approvato, ripristinerebbe le…
Azzeramento per redditi fino a 8.263,31 euro e dimezzamento (da 10 a 5 euro) per i redditi tra 8.263,32 euro e 30.000 euro. Sarebbe dovuto cambiare così il ticket sulla specialistica ambulatoriale in Abruzzo, in virtù dell’intesa che, alla metà di maggio, era stata siglata tra l’assessore alla Sanità della Regione Abruzzo, Silvio Paolucci, e i sindacati Cgil, Spi-Cgil, Cisl, Fnp-Cisl, Uil e UilP. Un'intesa che era stata salutata con favore; d'altra parte, l’introduzione del super ticket di 10 euro a…
"Immaginatevi un mondo con poche e piccolissime isole di prosperità, immerse in un mare di povertà e stagnazione. Ci stiamo dirigendo lì". A dirlo è l’economista Joan Rosés, professore alla London School of Economics, che insieme a Nikolaus Wolf, capo economico alla Humboldt University di Berlino, ha creato un algoritmo in grado di definire dove si sta accumulando la ricchezza; nei mesi scorsi è stato pubblicato un abstract assai interessante, “The return of regional inequality: Europe from 1900 to today”: ebbene,…
Ammonta a 9 miliardi e 18 milioni di euro l'indebitamento delle famiglie abruzzesi nel 2017, un dato in crescita dell'1.55 per cento rispetto all'anno precedente in cui il debito si era fermato a 8 miliardi e 882 milioni. Il debito medio di una famiglia abruzzese, nel 2017, ammonta a 16 mila 188 euro: la provincia più indebitata è Pescara, dove le esposizioni ammontano a 2 miliardi e 707 milioni (+1,2 rispetto al 2016), per un debito medio di 20 mila…
In Abruzzo, il prelievo fiscale sulle famiglie nel 2017 è cresciuto di 1 punto percentuale rispetto all'anno precedente. E' quanto si evince dal report sulle "Economie regionali" della Banca d'Italia, in cui è ricostruito, appunto, il prelievo 2017 su una nucleo familiare tipo, in riferimento ai capoluoghi di provincia. Prelievo che, nel complesso, si muove poco: - 0,7% la media nazionale rispetto ai dodici mesi precedenti, si attesta in a 1.670 euro. Sui dati incide certamente il blocco all’aumento dei tributi…
Chiudi