Economia

Ne abbiamo scritto diffusamente: l’amministrazione comunale è andata in deroga con l’approvazione del bilancio consuntivo che doveva essere discusso in Consiglio entro il 30 aprile; la Giunta ha dato il via libera alla proposta di delibera - avente ad oggetto lo schema di rendiconto della gestione 2017, che ricomprende il conto del bilancio, il conto economico, lo stato patrimoniale e i relativi allegati - soltanto il 26 aprile e, dunque, il provvedimento arriverà a discussione oltre i termini stabiliti. Stando…
"Che l’amministrazione Biondi non abbia centrato l’obiettivo di approvare neanche il primo bilancio entro il 30 aprile e cioè nei tempi stabiliti dalla legge, è cosa nota a tutti. Che questa mancanza, politica e amministrativa, porterà ad una precisa sanzione stabilita dall’art. 9 del Dl 113/2016, è forse sfuggito all’assessore al Bilancio e al suo dirigente che avrebbero dovuto non solo esporre il pericolo a cui si andava incontro ai cittadini contribuenti, ma anche a fornire pubbliche e doverose scuse".…
Quattro anni dopo, soltanto il 17.5% degli iscritti a 'Garanzia Giovani' ha trovato un lavoro.  Il primo maggio 2014 veniva lanciato il programma europeo rivolto all'universo dei 'neet', i ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studiano e non lavorano, con l’apertura del portale nazionale che consente di iscriversi al Piano e provare così a uscire dai margini del mercato del lavoro. Ebbene, quattro anni dopo a tracciare un bilancio è l’Anpal, l’Agenzia nazionale delle politiche attive:…
Gli ultimi quattro anni, dall’inizio del 2014 alla fine del 2017, hanno visto una crescita dell’occupazione, ma solo un recupero parziale delle ore lavorate. E' quanto emerge dal nuovo rapporto sulla qualità del lavoro della Fondazione Giuseppe Di Vittorio, pubblicato a fine marzo. "Questo - si legge nello studio - è strettamente collegato al carattere dell’occupazione: a dispetto dei proclami che hanno accompagnato il Job Act e l’introduzione del contratto a tutele crescenti, infatti, dal 2015 al 2017 il numero…
"Il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi". L'articolo 36 della Costituzione, che sancisce il diritto del lavoratore ad una retribuzione proporzionata e sufficiente, contiene anche importanti disposizioni finalizzate a salvaguardare l'integrità dei lavoratori e ad evitare situazioni di sfruttamento. In un mercato del lavoro sempre più flessibile. e in assenza di riferimenti nel testo costituzionale alle festività nazionali che, però, non possono causare una perdita di retribuzione per il lavoratore, è…
Chiudi