Economia

"L'interrogazione presentata in Senato, il 15 settembre scorso, da sette senatori della maggioranza di Governo, relativa al contributo di 11 milioni di euro approvato da Invitalia, dopo un iter molto selettivo, come incentivo a favore dell'insediamento di Accord Phoenix nell'ex polo elettronico dell'Aquila, rischia di porre seri interrogati sull'operazione, già rallentata da continui intoppi burocratici". A lanciare l'allarme è Giampaolo Biondi, della Fim-Cisl dell'Aquila, in riferimento all'interrogazione in Senato su Accord Phoenix, notizia anticipata ieri su NewsTown. Il sindacato sollecita…
Le vie delle contraddizioni all'interno del Partito Democratico sono infinite. Mentre, come noto, l'amministrazione comunale dell'Aquila presieduta da Massimo Cialente e l'assessore alle attività produttive della Regione Abruzzo Giovanni Lolli si animano da tempo per favorire l'ingresso dell'impresa Accord Phoenix nell'ex polo elettronico del capoluogo abruzzese, viene presentata un'interrogazione parlamentare sull'operazione, proposta dal senatore veneto dello stesso Partito Democratico Gianpiero Dalla Zuanna, e firmata da altri sei senatori, tutti della maggioranza in Parlamento: Aldo Di Biagio (Alleanza Popolare Ncd-Udc), Mara Valdinosi…
"Il primo rapporto relativo alle agevolazioni fiscali e contributive destinate alle micro e piccole imprese localizzate all’interno delle Zone Franche Urbane (ZFU) viene pubblicato a due anni circa dall'avvio della prima esperienza nel territorio del Comune di L'Aquila e a poco più di un anno dall'emanazione dei provvedimenti che hanno esteso l’ambito di applicazione delle agevolazioni alle micro e piccole imprese localizzate nelle ZFU delle regioni dell'Obiettivo "Convergenza" (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) nonché nei comuni della provincia di Carbonia…
L'insediamento di impianti fotovoltaici illegittimi al fine di ottenere gli incentivi pubblici per le energie alternative. Non sono una novità i presunti raggiri dei privati - spesso in odor di mafia - alle casse pubbliche nell'ambito delle rinnovabili, ma in Abruzzo vi è una storia circoscritta e raccontata nei dettagli ormai da almeno due anni. La presunta truffa sarebbe stata orchestrata nell'area del Fucino, in provincia dell'Aquila, in quella Marsica nominata spesso da Libera contro le mafie, associazione che come…
Un banca di credito cooperativo territoriale che guardi entrambi i versanti del Gran Sasso d'Italia. Sarebbe questa la soluzione per il superamento dell'impasse della costituenda Banca dell’Aquila. Si chiamerebbe, non a caso, "Banca del Gran Sasso", e nascerebbe dall'unione della Banca dell'Aquila con la neonata Banca del Vomano, anch'essa di natura cooperativa e operante nella valle del Vomano, in provincia di Teramo. L'operazione è al vaglio e nulla è ancora definito, ma i rumors si rincorrono. L'unione dei due soggetti,…
Chiudi