Giovedì, 16 Febbraio 2017 14:02

L'Aquila, nasce laboratorio per la rinascita del centro storico. Iniziativa di Comune e Confcommercio

di 

L’incontro svoltosi ieri presso la sede Ance, promosso da Confcommercio alla presenza del Sindaco Massimo Cialente, dell’Assessore alla Ricostruzione Pietro Di Stefano, del Responsabile Nazionale del Settore Urbanistica  Patrizio e del Direttore Regionale di Abruzzo Confcommercio Celso Cioni, è servito a chiarire la vicenda degli uffici comunali e le strategie del Comune sul centro storico.

E’ anche emersa la necessità e la volontà, attraverso la firma di un apposito protocollo, di dare vita al Laboratorio della rinascita commerciale e economica del centro storico aquilano.

Sarà un’iniziativa aperta a tutti coloro i quali si dichiareranno disponibili a condividere un percorso partecipativo e democratico per favorire, anche alla luce della imminente pubblicazione del bando regionale “Fare Centro”, che prevede risorse pubbliche appositamente destinate alla ricostruzione di un tessuto commerciale, un mix merceologico capace di restituire ai cittadini servizi nei luoghi identitari del centro urbano ed ai commercianti concrete possibilità di mercato anche grazie a misure di sostegno economico, fiscale e di riposizionamento nel centro storico di attrattori pubblici possibili, poli didattici, poli museali, aree mercatali e quanto necessario a favorire la fruibilità da parte della popolazione aquilana e dei turisti ed a contribuire a far rivivere il cuore storico cittadino alzandone la qualità della vita.

Questo grazie anche ad ulteriori provvedimenti, in animo dell’amministrazione comunale e annunciati dal sindaco, di fiscalità comunale di vantaggio che per determinare una calmierazione dei canoni di locazione commerciale verso il basso, potrà “penalizzare” quei proprietari che manterranno sfitti i locali commerciali (riparati con fondi pubblici), non favorendo la rinascita economica che è attualmente la vera priorità cittadina.

Così come saranno favoriti con esenzioni fiscali pluriennali quei commercianti che vorranno posizionare dehors di qualità capaci di valorizzare il Corso e le vie centrali che, grazie alla qualità ed alla sicurezza sismica degli edifici ripristinati, offriranno ai cittadini ed ai turisti le bellezze che secoli di storia hanno regalato ad uno dei più bei centri storici italiani.

“Siamo particolarmente soddisfatti per questo incontro - ha commentato a margine dell’incontro il Direttore Regionale Confcommercio Celso Cioni - e del percorso avviato che attendevamo e richiedevamo da tempo, si parte finalmente con strategie chiare e condivise, risorse di sostegno, fiscalità di vantaggio che favoriranno in un’ottica di prospettiva qualitativa la riconquista degli spazi sociali e commerciali della nostra identità. Da oggi ci sono le condizioni per ripartire davvero e crediamo ora di poter iniziare un “nuovo corso” cui parteciperemo con impegno ed entusiasmo insieme a tutti i nostri associati, perché siamo di fronte ad una sfida storica che vogliamo affrontare e vincere con determinazione”.

Analoga soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Cialente e dall’Assessore Di Stefano, che ricordano come sin dal Piano di Ricostruzione, gran parte del progetti strategici sono concentrati proprio nell’attrazione e valorizzazione del centro cittadino.

Articoli correlati (da tag)

 

Chiudi