Interviste

In questi giorni, in vista delle elezioni comunali a L’Aquila, si vanno scaldando i motori: per le candidature a Sindaco, per la formazione delle liste elettorali che sosterranno i candidati alla guida della città capoluogo d’Abruzzo, per la costituzione delle coalizioni tra partiti, movimenti e aggregazioni civiche, infine per la definizione del Programma d’amministrazione che ciascun candidato Sindaco proporrà ai cittadini. Diverse le strade per arrivare alla scelta dei candidati Sindaci, chi con elezioni primarie, chi per intese tra partiti,…
E' la prima intervista da candidato alle primarie, che si terranno il 9 e 10 aprile prossimo, tra quattro settimane. Pierpaolo Pietrucci, già capo di gabinetto del sindaco Massimo Cialente, oggi consigliere regionale, ha sciolto le riserve soltanto venerdì, nel corso dell'assemblea degli iscritti del Partito Democratico; ha accettato di affidare a NewsTown le sue prime riflessioni sulla sfida elettorale che l'attende, sulle questioni da affrontare fosse eletto sindaco, sul futuro che immagina per la città. Pietrucci, cosa l'ha convinta…
Non ci sta, Giancarlo Silveri; non ci sta, ad accettare la 'deriva' che sta prendendo la discussione in seno al centrodestra. "Un'aggregazione politica si costruisce su alcuni presupposti indispensabili", spiega a NewsTown; "la condivisione di regole innanzitutto, la costruzione di un programma e, soltanto poi, l'individuazione di un metodo - il più possibile oggettivo - per individuare il candidato sindaco che sia adatto a interpretarlo". Al contrario, "non si è trovata alcuna intesa su regole e metodi, e nemmeno sul programma;…
“Ho la sindrome di Peter Pan, anzi Peter Punk: non svegliatemi”. Così disse Piero Pelù ad Andrea Scanzi in un’intervista che il giornalista del Fatto Quotidiano gli fece in occasione del suo 50° compleanno. Era il 2012 e il cantante era reduce da una tournée europea con i Litfiba, rimessi insieme con l’amico e storico sodale Ghigo Renzulli dopo anni di rotture e incomprensioni. Da allora Pelù non si è più fermato: ha continuato a suonare dal vivo e a…
“Penso che i bambini siano più fragili ma anche più forti degli adulti e lo sono per lo stesso motivo: hanno meno difese dal punto di vista razionale ma proprio per questo sono più aperti a tutte le possibilità e possono credere in cose a cui gli adulti non sono più capaci di credere. Possono anche elaborare un lutto o una perdita in maniere che agli adulti sono precluse”. E’ l’infanzia il perno attorno a cui ruota Lettera d’amore allo…
Chiudi