Interviste

Il 13 aprile, al Teatro Valle occupato, un’inedita alleanza tra giuristi, movimenti e comitati che ogni giorno praticano forme di autogoverno, ha aperto uno spazio politico nuovo che parte dal riconoscimento giuridico dei beni comuni e lancia una prospettiva di cambiamento radicale del sistema economico, politico e sociale del paese. Dalla esperienze degli spazi, delle lotte, delle soggettività che costruiscono conflitto, intelligenza politica e partecipazione, si sono avviati i lavori di una commissione di studio che lavorerà a partire dai…
Da qualche mese in città qualcosa di nuovo cattura il nostro sguardo nello spazio urbano. Sono i murales di Luca Ximenes, aquilano di 37 anni, l'autore di queste opere d'arte di strada. Due grandi disegni - sul muro di Collemaggio antistante il terminal, e su quello di Viale Ovidio davanti il circolo del tennis - che ritraggono il cantante londinese dei Clash Joe Strummer e il poeta italiano Edoardo Sanguineti. Entrambi di grande impatto visivo, queste opere sono esempi di…
“Mi sento come un pacco postale, senza destinazione. C’è il mittente, che è la mia vita di prima, non c’è però la destinazione. E’ un passaggio di consegne continuo, dalla vita normale alla tendopoli, dalla Guardia di finanza al Map. E ora si scopre che i moduli che dovevano proteggerci dal terremoto sono pericolosi. Se ti sistemano in un modulo abitativo provvisorio e scopri di vivere, invece, in un modulo abitativo pericolante, come fai ad andare avanti? Ci sentiamo traditi,…
Molti di noi pensano al cibo, al mangiare in generale, solo come necessità di accumulare o recuperare energie, a volte anche solo come una pausa dal lavoro. In pochi, invece, prestano attenzione agli ingredienti, alla loro provenienza, alla preparazione dei piatti che mangiamo. Pochi, insomma, vivono la cucina anche come un'esperienza di socialità e di confronto. Cucinare è anche un momento di gioco con gli ingredienti della propria terra, un momento di formazione e condivisione: un buon pasto riempie la…
Alla vigilia delle festività pasquali, il sindaco Massimo Cialente ha reso nota una tabella relativa agli atti delinquenziali verificatasi nel capoluogo, da tutto il 2007 sino al giugno del 2012. I dati sono pervenuti al Comune dell’Aquila a seguito di una richiesta specifica rivolta dal sindaco al Prefetto.
Chiudi