Interviste

La Cattedrale metropolitana dei Santi Massimo e Giorgio è profondamente legata alla storia dell’Aquila e alla fondazione della città, a metà del Duecento. Più in particolare lo è per la nascita della diocesi, avvenuta il 22 dicembre 1256 con la Bolla di papa Alessandro IV, con la quale la diocesi dalla sede di Forcona veniva trasferita nella nuova città. Fu così che la chiesa dedicata ai Santi Massimo e Giorgio, già presente o in costruzione all’Aquila, ottenne il titolo di…
"La mia attività commerciale è in regola, dopo l'apertura ho superato i controlli della Asl e dei Nas che mi hanno addirittura fatto i complimenti per le condizioni del mio locale, ho l'autorizzazione all'occupazione temporanea di suolo pubblico e ho clienti affezionati soddisfatti della qualità dei prodotti che vendo". A parlare è Mohamed Elmakawi, titolare del negozio di ortofrutta presso il centro commerciale Amiternum, nella periferia ovest dell'Aquila, dove la mattina del 18 luglio, dopo un blitz di Asl e Nas…
"E' stata una bellissima assemblea, non lo dico con retorica: la sala era strapiena, il popolo del partito - disorientato dalla sconfitta elettorale - si è riunito numeroso, e ciò ci ha rincuorato; la comunità si è stretta a sé in un momento di dolore". Così Stefano Albano, segretario cittadino del Partito Democratico e consigliere comunale eletto, ha raccontato a NewsTown l'attivo dei soci dem che si è riunito ieri sera, in viale della Croce Rossa; assemblea che è venuta…
"L’Aquila è stata sempre una città di destra, non nel senso moderato ma nel senso più duro del termine". Raffaele Colapietra non è sorpreso che al ballottaggio del 25 giugno abbia vinto Pierluigi Biondi, candidato espressione di una destra che non è più quella "conservatrice e tradizionalista" di Berlusconi ma quella "estremista" di Fratelli d'Italia e Lega/Noi con Salvini. Se a quest'anima intimamente "reazionaria" della città - che è sempre presente, fin dal Dopoguerra, e sempre riaffora assumendo varie forme…
"In questi anni, il centrosinistra ha gestito ingentissime risorse, troppo spesso a fini clientelari: se la città ha reagito, significa che c'è ancora un popolo libero capace di lanciare messaggi chiari a chi esercita il potere in maniera parziale e autoreferenziale". A mente fredda, Pierluigi Biondi ha ripercorso ai nostri microfoni la campagna elettorale che l'ha portato a ribaltare il risultato del primo turno, vincendo il ballottaggio col 53.5%: "Sin dall'inizio, avevo promesso che sarei andato fino in fondo: ovviamente,…
Chiudi