Interviste

E' tra i nomi che circolano negli ambienti politici cittadini. Prima, un poco sottotraccia; ora, in modo sempre più concreto. Si è fatto largo nelle ultime settimane, tra i dubbi del gruppo dirigente democrat intorno alla possibile candidatura a sindaco di Giovanni Lolli - il nome giusto, ad ascoltare Massimo Cialente e Stefania Pezzopane - che dovrebbe però lasciare Palazzo Silone, e così la rilevante posizione assunta dentro lo scacchiere politico regionale. In fondo, si tratta degli stessi dubbi che accompagnano…
Il legame con le proprie origini, la continua ricerca di una dimensione creativa e lo studio dell'affascinante figura di Pier Vittorio Tondelli. E' Andrea Adriatico (foto a sinistra), regista teatrale e cinematografico, aquilano che da anni vive tra Roma e Bologna. Proprio nel capoluogo emiliano è stato tra i fondatori di Teatri di Vita, con il quale da cinque anni porta in giro per tutta Italia lo spettacolo Biglietti da camere separate. Domani alle ore 21 (e in replica domenica alle…
"Organizzeremo iniziative importanti per far comprendere alla gente che la riforma costituzionale, così come è stata proposta, determinerebbe un restringimento della democrazia, un accentramento dei poteri che non possiamo permettere". A parlare ai nostri microfoni è Biagio Tempesta, 74 anni, sindaco dell'Aquila per due legislature, dal 1998 al 2007,  e - da qualche giorno - presidente del comitato aquilano di Forza Italia per il No al referendum. Tempesta è convinto che la riforma, così come approvata dal Parlamento, costituisca un…
Da qualche settimana è uscito il nuovo brano di un gruppo aquilano che, malgrado la giovane età dei suoi componenti (tutti ventenni o poco più), si sta facendo conoscere per la grande maturità con cui riesce a unire un sound dagli accenti marcatamente pop/rock con una spiccata vena cantautoriale. Una scelta, quella di affidare così tanta centralità ai testi, scritti peraltro in italiano, che va sicuramente in controtendenza rispetto a tanta musica italiana moderna di area più o meno indie,…
Voterà Si. Fino ad oggi, era rimasto un poco in disparte: nessuna dichiarazione pubblica, non si era visto agli incontri organizzati a L'Aquila per spiegare le ragioni del Si e del No alla riforma costituzionale. Anche Massimo D'Alema - si racconta - ospite del comitato Scelgo No, l'avrebbe 'accusato' di cincischiare. E invece, "ho sciolto il nodo due giorni fa", ci confida Massimo Cialente. "Il 4 dicembre voterò Si. Ho compiuto una riflessione molto approfondita: d'altra parte, le mie scelte…
Chiudi