Mondo

Un gruppo di giovani aquilani è appena tornato da un lungo viaggio nell'isola di Cuba. Uno di loro, tra un mojito e qualche percorso più prettamente turistico, tenta di capire tra le strada di La Habana come stanno oggi i cubani e cosa pensano realmente di Fidel Castro. Il suo immaginario legato alla rivoluzione, che pur ha portato istruzione e sanità pubblica gratuita per tutti, si scontra con le opinioni ricevute da molti giovani. di Mattia Lolli - L'amore per…
di Jacopo Intini - Dalle strade di Parigi, dopo Charlie Hebdo, al Capitol Hill di Washington DC; il 3 marzo scorso il leader del Likud Israeliano Benjamin Netanyahu ha fatto tappa, fra mille polemiche, negli Stati Uniti, per prendere parte al tanto atteso discorso del Congresso. "Bibi" è stato invitato, all'insaputa della White House, da John Boehner, presidente della Camera dei Rappresentanti, dopo che il presidente americano Barack Obama si era fermamente opposto all'intenzione del parlamento statunitense di imporre ulteriori…
Lo scorso dicembre 21 egiziani copti vengono sequestrati nella città di Sirte, in Libia, dai militanti dello Stato islamico. Pochi giorni fa l'annuncio della loro esecuzione ed infine la diffusione del video che ne mostra la decapitazione. Già dalla caduta del regime di Gheddafi e l'intervento occidentale, una catena di violenza costante sta sconvolgendo la Libia. Ieri le aviazioni egiziane e libiche hanno sferrato attacchi aerei che hanno colpito obiettivi, tra cui accampamenti dell'Isis a Derna, Bengasi e Sirte. L'esercito libico…
Ospitiamo l'intervento del professor Mario Setta, abruzzese e studioso di Immanuel Kant, di cui ricorre oggi il 211esimo anniversario della morte. Setta ha inteso ricordare anche la figura di Ottavio Colecchi, anch'egli abruzzese, traduttore e divulgatore del filosofo tedesco. Le note biografiche di Setta sono a cura di Goffredo Palmerini. di Mario Setta* - Chi visita Pescocostanzo, uno dei più bei paesi d'Abruzzo, resta meravigliato nel vedere scritto sulla pagina aperta d'un libro, all'ingresso del paese nel monumento a don…
di Jacopo Intini - Sulla scia di quanto già avvenuto in Europa, in Italia i gruppi parlamentari di SEL, PSI-PLI, ma anche Movimento 5 Stelle hanno elaborato e presentato diverse mozioni sul riconoscimento dello Stato di Palestina, discusse in aula lo scorso 16 gennaio. Le mozioni invitano il governo italiano ad impegnarsi a "riconoscere pienamente e formalmente lo Stato di Palestina nei confini del 1967 secondo le risoluzioni delle Nazioni Unite e a proporre, nelle sedi internazionali, un atto analogo da…

 

Chiudi