News

“Quello che ho fatto l’ho fatto alla luce del sole, non c’è nessun regista occulto”. Non ci sta Vito Domenici a passare per burattinaio del centrodestra aquilano, per l’eminenza grigia che, al chiuso di segrete stanze o in riunioni carbonare, sceglie i candidati facendo e disfacendo alleanze. L’accusa a Domenici, ex assessore regionale alla Sanità ed esponente di spicco di Forza Italia, di essere il manovratore occulto del centrodestra era arrivata da Luigi D’Eramo, candidato sindaco di Noi con Salvini.…
Aria tesa nel contact center aquilano Ecare. Nella sede di Monticchio, una della aziende più grandi della città (più di 400 dipendenti) è stato aperto oggi lo stato di agitazione da parte delle rappresentanze sindacali (rsu), "in merito alla sensibile riduzione dei cali di volumi sulle commesse, avendo avuto risposte non corrispondenti a ciò che poi realmente accade nel nostro sito da parte dell’ azienda", come questo giornale apprende. In Ecare L'Aquila, che si occupa delle commesse Poste Italiane, Acea…
"A pochi mesi dalle prossime amministrative, il PD ha una grande responsabilità: assicurare alla città dell'Aquila una candidatura forte e condivisa, che si trasformi in una guida autorevole e concreta per la città, per proseguire la strada della ricostruzione materiale, culturale e sociale". A dirlo è la senatrice Stefania Pezzopane che torna a ribadire come la scelta del candidato sindaco del centrosinistra debba passare per le primarie e "non per le impervie vie dei sondaggi che - chiarisce - possono…
"Dopo l'ANAS, la Regione Abruzzo si mostra di nuovo matrigna con il Capoluogo: questa volta, c'è un concreto rischio di ridimensionamento per la Scuola Sottoufficiali della Guardia di Finanza che potrebbe anche chiudere". La denuncia - clamorosa - è di Roberto Santangelo, del movimento 'L'Aquila Futura'. "Nei mesi scorsi - spiega Santangelo, nell'ambito della riorganizzazione delle sedi e delle caserme della Guardia di Finanza avvenuta a valle di una direttiva del Comando generale, si è avviato in tutta Italia un iter per…
Rimuovere i cartelloni pubblicitari contenenti immagini di donne nude o seminude. A chiederlo al Comune sono le associazioni della Casa delle donne dell'Aquila dopo che, in città, sono comparsi due 6x3 che reclamizzano un negozio di pasta e un noto ristorante (foto). In uno, quello del ristorante, c'è il disegno di una pin-up, raffigurata in lingerie e autoreggenti, che con una mano regge un piatto di spaghetti mentre porta l'altra alla bocca per leccarsi un dito. Il claim della réclame…
Pagina 1 di 2493

 

Chiudi