Martedì, 10 Gennaio 2017 17:06

Elezioni, alcuni consiglieri Pd chiedono le primarie. E sui candidati, 'no' a Pietrucci, Lolli e Pezzopane

di 

"Le primarie come metodo democratico per la scelta del candidato sindaco dell'Aquila".

Tornano a chiederle, pubblicamente, il vice capogruppo del Partito Democratico in Consiglio comunale Tonino De Paolis e i consiglieri democrat Sergio Ianni, Alì Salem e Antonio Nardantonio, che auspicano "un percorso serio e condiviso con tutte le forze di centrosinistra".

Come noto, la segreteria cittadina del Pd non vorrebbe celebrare primarie interne piuttosto di coalizione, se le forze di centrosinistra fossero disponibili a concorrere ovviamente; altrimenti, la scelta verrebbe assunta in assemblea e, l'abbiamo scritto, al momento pare favorito Pierpaolo Pietrucci, anche per il raffreddarsi della pista che porta a Giovanni Lolli. Altresì, abbiamo già sottolineato che, venisse davvero indicato Pietrucci, non si potrebbe certo escludere che altri, dentro il Partito, chiedano le primarie. E l'uscita pubblica dei quattro consiglieri comunali va proprio in questa direzione. Con una indicazione piuttosto chiara anche dei possibili candidati.

"I nomi in campo sono di buon livello, a cominciare dalla senatrice Stefania Pezzopane che riteniamo, tuttavia, debba continuare a svolgere il suo lavoro in Parlamento dove sta rappresentando il nostro territorio in modo eccellente, lavoro che ci auguriamo possa continuare anche nel futuro Parlamento", spiegano.

Analogo giudizio sul "magnifico lavoro che sta portando avanti il vice presidente della Giunta regionale, Giovanni Lolli, che per noi deve continuare a svolgere nell'interesse generale della Regione e del comprensorio aquilano in particolare", sottolineano De Paolis, Salem, Ianni e Nardantonio. Vale lo stesso per Pierpaolo Pietrucci, evidentemente, "l'unico consigliere aquilano eletto a furor di popolo. Anche per lui riteniamo fondamentale la prosecuzione del lavoro svolto fin qui per la città dell'Aquila e per i Comuni del comprensorio. Pensiamo che la loro attuale azione politica sia fondamentale per un territorio che ha sempre più bisogno di un supporto forte e attivo del Governo nazionale e di quello regionale, per proseguire nella ricostruzione del centro e dei nostri borghi, ed accellerare la ricostruzione economica e sociale di cui abbiamo estremo bisogno".

Un modo 'gentile' per chiedere siano altri a concorrere per la carica di primo cittadino, evidentemente. "Come abbiamo fatto nel recente passato con buoni risultati, la nostra coalizione deve mettere in campo i suoi uomini e le sue donne migliori, in grado di confrontarsi con la città e il comprensorio. Tutto ciò è necessario per scrivere insieme il futuro dell'Aquila e del territorio, tenendo conto del buon lavoro fatto fin qui, ma capace di regalare ai cittadini aquilani una città più bella e moderna, in grado di competere con altre realtà europee. Una sfida in campo aperto, insomma, con e per tutte le migliori energie".

Non resta da chiedersi chi sia il candidato giusto, dunque, per i quattro consiglieri democrat. Chi sosteranno, o stanno già sostenendo con la richiesta di primarie che non vedano la partecipazione di Pezzopane, Lolli e Pietrucci?

 

Ultima modifica il Mercoledì, 11 Gennaio 2017 00:08

Articoli correlati (da tag)

 

Chiudi