Venerdì, 24 Febbraio 2017 16:02

D'Eramo, Noi con Salvini: "Fermiamo il proliferare di slot e videolottery"

di 

"Fermiamo il proliferare di sale Slot e VLT a L'Aquila. Abbiamo a cuore la salute degli aquilani più del gettito che il gioco d'azzardo produce per l'Erario, che poi impegna fondi pubblici per curare la ludopatia". Ad affermarlo è il candidato sindaco per Noi Con Salvini, Luigi D'Eramo.

"Vogliamo" scrive D'Eramo in una nota "che l'economia della nostra città si basi su attivita' commerciali che tutelino la famiglia, i ragazzi e i soggetti più esposti al rischio dipendenza. Nel rispetto della suddivisione delle competenze, la vigilanza sull'osservanza delle norme è in capo al Comune. Dilagano in città sale Slot e VLT in posizioni manifestamente irregolari".

"La legge regionale n. 40 del 2013" prodegue D'Eramo "vieta l'istituzione di sale da gioco a meno di 300 metri da luoghi sensibili come Scuole, impianti sportivi, cimiteri, strutture sanitarie e chiese. Ci domandiamo come sia possibile che una sala sia stata autorizzata vicino al grande polo scolastico di Colle Sapone, per esempio. Così come trovare Slot Machine e VLT in esercizi pubblici adiacenti Strutture Sportive o chiese".

"Molti comuni in Italia e in Abruzzo" conclude la nota "hanno vietato le macchinette nei loro comuni, L'Aquila che è risultata essere particolarmente esposta al rischio ludopatia, non è stata tutelata dai suoi amministratori. Urge emettere un'ordinanza che vieti Slot e VLT a L'Aquila".

Articoli correlati (da tag)

 

Chiudi