Martedì, 25 Luglio 2017 11:47

Doppi incarichi, De Matteis duro su Aloisi: "Scelga tra Gsa e case popolari"

di 
Un alloggio popolare danneggiato dal sisma Un alloggio popolare danneggiato dal sisma

"Nei giorni scorsi si è tenuta l'elezione del nuovo cda dell'azienda acquedottistica Gran Sasso. A distanza di qualche tempo e in relazione al silenzio derivatone, credo sia opportuno sottolineare un aspetto di particolare importanza".  

A dichiararlo è Giorgio De Matteis, capogruppo in Consiglio comunale di Fratelli d'Italia, che sulle recenti elezioni nel consorzio pubblico dell'acqua attacca sulla nomina di Francesca Aloisi. Quest'ultima, infatti, è stata eletta in Consiglio d'amministrazione ma è anche commissario dell'Ater dell'Aquila (l'agenzia regionale per l'edilizia residenziale).

Per De Matteis, Aloisi deve scegliere tra le due cariche: "Appare evidente che siano incompatibili, non già per aspetti di carattere legale o amministrativo, quanto piuttosto di opportunità politica e operativa", sottolinea il consigliere comunale, che non manca di tirare una stoccata anche sull'operato della numero uno dell'Ater: "Peraltro, la ricostruzione delle case Ater, in notevole impasse, impone una presenza e una operatività totale e sopra tutto fattiva. Appare, quindi, necessario, evidente e opportuno che l'avvocato Aloisi rimetta uno dei due mandati".

aloisi dematteis copiaLa nomina di Francesca Aloisi nel cda di Gran Sasso Acqua si era resa necessaria a causa della divisione sui nomi nel centrosinistra. L'obbligo di inserire una donna, poi, aveva portato a compimento la sua candidatura, considerata "sfumata" tra le due principali coalizioni. Aloisi, infatti, era stata nominata commissario dell'Ater otto anni fa dall'ex governatore d'Abruzzo di centrodestra, Gianni Chiodi, e poi confermata dal rivale Luciano D'Alfonso.

L'uscita di De Matteis è tutt'altro che banale in vista delle nomine alle aziende partecipate del Comune dell'Aquila, al quale punta Fratelli d'Italia, come lo stesso ex consigliere regionale.

La questione è insomma destinata a far discutere all'interno del centrodestra aquilano, anche perché nel caso di rinuncia al ruolo di commissario Ater da parte di Aloisi, D'Alfonso dovrebbe nominare un sostituto, che a quel punto non sarebbe più in qualche modo espressione pregressa di Chiodi, come lo è neo consigliera di Gran Sasso Acqua. 

Ultima modifica il Martedì, 25 Luglio 2017 15:59

Articoli correlati (da tag)

Chiudi