Stampa questa pagina
Venerdì, 21 Settembre 2018 08:57

Regionali: candidatura centrodestra a FdI, Guerino Testa in pole

di 

"In un futuro non lontano il centrodestra tornerà al governo".

Silvio Berlusconi lo dice fuori da Palazzo Grazioli, dopo il vertice con Matteo Salvini e Giorgia Meloni in cui si è sancita l'intesa di centrodestra per le prossime elezioni regionali, con la coalizione che si presenterà unita. E con una novità che sta mettendo in subbuglio la politica abruzzese: stando ai ben informati, infatti, la candidatura a governatore della Regione dovrebbe spettare a Fratelli d'Italia, e non a Forza Italia come era emerso in un primo momento. Una notizia inattesa per gli azzurri, che si stavano già organizzando con un sondaggio per testare il gradimento del sindaco di Chieti Umberto Di Primio e dei consiglieri regionali uscenti Mauro Febbo e Paolo Gatti

Uno strappo clamoroso, con alcuni parlamentari abruzzesi che, notte tempo, avrebbero persino minacciato le dimissioni.

Bocche cucite, in questi minuti, sebbene il leader di Azione Politica, Gianluca Zelli, si sia lasciato andare ad un commento piuttosto aspro: "L'Abruzzo a Fratelli d'Italia? Per ora è una indiscrezione, ma se fosse vero sarebbe l'ennesimo oltraggio al territorio". A dire che le 'Civiche' che stanno approntando le liste a supporto del centrodestra potrebbero anche 'rompere' il fronte, con conseguenze difficili da immaginare, al momento. D'altra parte, a Fratelli d'Italia - il partito più debole della coalizione, a livello nazionale e regionale - era già toccata la scelta del candidato sindaco dell'Aquila, Pierluigi Biondi, uscito vittorioso dalle amministrative dell'anno passato, e qualche mese fa del candidato primo cittadino di Teramo, Giandonato Morra, che invece ha perso le consultazioni in modo abbastanza clamoroso.

Ed ora, sul tavolo della coalizione FdI potrebbe fare il nome di Guerino Testa, dottore commercialista, 48 anni, già presidente della provincia di Pescara, e candidato alle recenti elezioni politiche; Testa sarebbe fortemente sponsorizzato dall'amico Michele Russo, fondatore a Pescara della società di comunicazione 'Mirus' che, negli anni, è diventata un punto di riferimento nazionale nel campo della consulenza tanto che Giorgia Meloni gli ha affidato il restyling del logo di Fratelli d'Italia e la comunicazione politica del partito. 

Intanto, l'accordo ritrovato in seno al centrodestra sta mettendo in subbuglio il governo giallo-verde alle prese con la manovra economica. "Andremo avanti cinque anni", ha assicurato Giancarlo Giorgetti. Ma la politica del 'doppio forno' leghista poco piace al M5s. "Se non realizziamo le promesse, meglio andare a casa", va ripetendo in questi giorni Luigi Di Maio

Ultima modifica il Venerdì, 21 Settembre 2018 14:41

Articoli correlati (da tag)