Mercoledì, 26 Febbraio 2014 17:34

Ricostruzione: al via il cantiere delle "Anime Sante", durerà due anni

di 
La chiesa di Santa Maria del Suffragio all'Aquila La chiesa di Santa Maria del Suffragio all'Aquila

Due nuovi importanti cantieri, di cui uno in pieno centro storico, sarebbero in procinto di partire all'Aquila. Si è svolta questa mattina, infatti, presso la sede della Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici d'Abruzzo, la consegna dei lavori di consolidamento e restauro di due importanti chiese danneggiate dal sisma di cinque anni fa: Santa Maria del Suffragio (nota anche come chiesa delle Anime Sante) e Santa Maria della Croce, santuario situato nella frazione di Roio.

Per quanto riguarda la chiesa delle Anime Sante, i lavori sono stati affidati all'associazione temporanea di imprese (ati) formata da Italiana Costruzioni SpA (capogruppo), e Fratelli Navarra Srl. A breve sarà aperto il cantiere, che si protrarrà per circa due anni. Il finanziamento proviene, per metà, da una donazione dello Stato francese di circa 6,5milioni di euro. L'altra metà è a carico dello Stato italiano.

Due giorni fa, invece, è stata affidata, sempre da parte dell'ufficio del ministero dei Beni culturali, la consegna del cantiere per la progettazione esecutiva degli interventi di recupero per il santuario di Santa Maria della Croce a Roio, frazione del capoluogo abruzzese. I lavori di restauro, finanziati con una donazione di 1,5milioni di euro dalla Regione Liguria, saranno effettivamente avviati nel corso della prossima primavera. In questo caso, l'impresa che effettuerà i lavori è la IM.A.R. Srl Impresa Appalti e Restauri.

Con l'avvio dei due cantieri, l'ufficio diretto da Fabrizio Magani perfeziona il quadro dei restauri resi possibili grazie alle donazioni internazionali, completando il programma dei 103 interventi in atto sul patrimonio monumentale nell'area del cratere sismico. Nel corso dell'ultimo anno, la Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici d'Abruzzo ha gestito circa 155milioni di euro (tutti impegnati), la metà dei quali finanziati attraverso la Delibera Cipe n. 135/2012.

Ultima modifica il Mercoledì, 26 Febbraio 2014 18:15

Articoli correlati (da tag)

Chiudi