Venerdì, 16 Maggio 2014 19:00

Aree Peep, Mancini: "Comune ancora in ritardo". E alle elezioni annuncia appoggio a Bonanni e Verini

di 

Il consigliere comunale Idv-L'Aquila Oggi Angelo Mancini è tornato a parlare, in una conferenza stampa, delle aree Peep (i Piani per l'edilizia economica e popolare).

Una materia particolarmente complessa, che interessa da vicino un centinaio di famiglie e sulla cui regolamentazione il Comune dell'Aquila ha accumulato enormi ritardi.

Malgrado ieri in consiglio comunale sia stata approvata una delibera di giunta contenente sia nuovi criteri e modelli di domanda per la cessione in proprietà delle aree Peep già concesse in diritto di superficie sia la rimozione del vincolo alla determinazione del prezzo massimo di cessione di singole unità abitative e delle loro pertinenze, i problemi, ha detto Mancini, non sono affatto finiti.

“La delibera votata ieri” ha spiegato Mancini “riguarda la trasformazione del diritto di superficie in possesso delle cooperative edilizie in diritto di proprietà”.

La storia inizia molti anni fa, per la precisione nel 2007, quando “il consiglio comunale, all'unanimità, votò una proposta di delibera in cui si diceva che, per le cooperative che avevano acquistato il terreno e poi l'avevano ceduto al Comune in diritto di proprietà - una cessione a fronte della quale il Comune aveva a sua volta dato la concessione dei terreni in diritto di superficie - nessun corrispettivo toccava ai proprietari delle abitazioni nel momento in cui si ritrasformava il diritto di superficie in diritto di proprietà”.

Con l'approvazione di quella delibera il Comune avrebbe dovuto subito sistemare le pratiche che rientravano in quella particolare casistica ma ciò non accadde, anche per un conflitto di competenze tra il settore urbanistica e quello del patrimonio.

Non solo. Il Comune, ignorando la decisione del consiglio del 2007, ha poi stabilito che, per avere il diritto di proprietà, le cooperative dovessero pagare la differenza tra il valore attuale dei terreni e il valore di allora, indicizzato.

“Una cosa vergognosa” ha osservato Mancini “perché alle cooperative, che avevano già pagato, anziché restituire il diritto di proprietà si imponeva addirittura un secondo pagamento, quello della differenza” .

Con l'approvazione della delibera di ieri” ha detto Mancini “si è stabilito che nessun corrispettivo è dovuto dalle cooperative che avevano già pagato”.

Tuttavia, ha precisato Mancini, ci sono altre due tipologie di casi che sono ancora in attesa di una soluzione: “Una è quella delle persone che non avevano acquistato il terreno ma lo avevano avuto dal Comune in diritto di superficie. Oggi, per averne la piena proprietà, dovrebbero pagare. La legge 448 del 1998 stabilisce che devono pagare il 60% del valore del terreno. Quello che non va è che il Comune vorrebbe far pagare questo 60% sul valore di oggi. Io chiedo che il valore da trattare sia il valore di quando i proprietari delle case acquistarono i terreni”.

Una terza tipologia, quella più intricata” ha proseguito Mancini “è quella in cui il Comune ha ceduto in diritto di superficie terreni espropriati sui quali sono nati dei contenziosi con i proprietari. Ebbene, oggi il Comune vorrebbe far pagare ai proprietari delle abitazioni anche i contenziosi, gli interessi e le spese”.

“Chiediamo” ha concluso Mancini “che le istruttorie tornino a essere fatte dal settore patrimonio. Ieri, peraltro, è stata cancellata dalla delibera approvata in consiglio la parte iniziale, che prevedeva che per ogni pratica da istruire, le persone dovessero pagare 2 mila euro. Avendo visto l'emendamento da me proposto, dove abbassavo questa somma a 500 euro, il sindaco ne ha proposto un altro, che ha portato la cifra a 250 euro”.

Elezioni Europee e regionali: l'appoggio di Mancini a Anna Lucia Bonanni e a Enrico Verini

A margine della conferenza stampa sulle aree Peep, Angelo Mancini ha annunciato che, alle elezioni europee, appoggerà Anna Lucia Bonanni, candidata aquilana nella circoscrizione sud per la lista Un'altra Europa con Tsipras. “L'Aquila” ha detto Mancini “ha un grande bisogno di rappresentanza. Invito pertanto a votare Anna Lucia Bonanni, persona competente che si è spesa molto per questa città”.

Alle regionali, invece, Mancini non sosterrà il suo partito, l'Italia dei Valori, con il quale è in rotta, ma Enrico Verini, candidato nella lista civica “Regione Facile”, una delle otto liste che compongono la coalizione di Luciano D'Alfonso.

 

Ultima modifica il Sabato, 17 Maggio 2014 09:54

Articoli correlati (da tag)

 

Chiudi