Venerdì, 05 Dicembre 2014 14:54

Dissesto idrogeologico, Pietrucci: "Richiamo attenzione anche su aree interne"

di 

"Richiamo con forza ancora una volta l'attenzione dei vertici Regionali e dell'Assessore competente sullo stato delle nostre aree interne". A dirlo in una nota il Consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci dopo la visita che lo scorso lunedì ha visto il Capo della Protezione civile Franco Gabrielli e il Presidente della Regione Luciano D'Alfonso fare una ricognizione in alcuni Comuni Abruzzesi.

"Mi aspetto che nella prossima lista, prevista per il 15 dicembre - continua Pietrucci - vengano inseriti i diversi Comuni dell'Aquilano che risultano classificati in priorità altissima come Fossa, Secinaro, Fagnano, Castelvecchio Subequo, oltre ai già citati Pizzoli, Campotosto e Capitignano.

Il Consigliere aquilano aggiunge che la prima visita sul dissesto idreogeologico dei Comuni d'Abruzzo "ha avuto il suo esito, con l'uscita pubblica dei Comuni che per primi potranno appaltare lavori di messa in sicurezza dei loro territori. Un primo passo, appunto, figlio di politiche nate dalla precedente legislatura, al quale però dovranno necessariamente seguirne altri, riferiti ai Comuni della Provincia dell'Aquila attualmente fuori lista".

"Cominciano da subito, per la provincia dell'Aquila - conclude Pietrucci - con i Comuni della Marsica, cui andranno complessivamente 4 milioni di euro; ma aspetto che nelle immediate prossime liste vengano registrati i Comuni dell'Alto Aterno, come ad esempio Pizzoli e Capitignano, o Campotosto, cui la definitiva chiusura della strada delle Capannelle, ancora a distanza di molti mesi, genera danni economici ormai divenuti ingestibili e irreversibili nei comparti commerciali, di produzione e turistici già da tempo denunciati dagli amministratori locali con determinazione".

Berardinetti al PDL su dissesto idrogeologico: "Basta prese di posizione demagogiche, lavoriamo in maniera costruttiva" 

"Ho apprezzato le considerazioni che Mauro Febbo e Lorenzo Sopiri, esponenti di Forza Italia, hanno espresso sul dissesto idrogeologico". Così il Presidente della Terza Commissione (Agricoltura, Attività Produttive e Sviluppo Economico), Lorenzo Berardinetti in merito alle dichiarazioni dei giorni scorsi dei consiglieri forzisti che polemizzavano sull'assenza di norme di tutela del suolo.

"Concordo con loro sulla necessità di dotare l'Abruzzo di un quadro normativo che consenta di affrontare e di prevenire il consumo del territorio – aggiunge il Presidente Berardinetti - I Consiglieri di Forza Italia, però, hanno omesso di dire che il loro testo, cosi come è stato presentato, è già legge regionale, per la precisione la n. 24/2014. Legge che ha indotto il Presidente del Consiglio dei Ministri a presentare ricorso presso la Corte Costituzionale. Dico basta alle prese di posizione demagogiche e a soluzioni semplicistiche che non risolvono i problemi - rileva Berardinetti – lavoriamo, invece, in maniera seria e costruttiva per individuare interventi e strumenti concreti che ci consentano di tutelare il territorio. Con l'assessore Di Matteo – conclude il Consigliere - abbiamo depositato una proposta di legge che, ovviamente, tiene conto delle eccezioni presentate alla Corte Costituzionale dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e che introduce ulteriori norme per la salvaguardia e la valorizzazione del suolo". 

 

 

Ultima modifica il Venerdì, 05 Dicembre 2014 16:38

Articoli correlati (da tag)

 

Chiudi