Martedì, 20 Dicembre 2016 14:56

L'Aquila: Comune annuncia "lenzuolata" di interventi sugli impianti sportivi

di 
Il palazzetto dello sport comunale Il palazzetto dello sport comunale

Completamento dei lavori al palazzetto della pallacanestro e al campo da rugby di Piazza d’Armi; rifacimento del palazzetto dello sport di viale Ovidio; ultimazione dei lavori allo stadio di Acquasanta e al campo da calcio di Paganica.

Il 2017 potrebbe essere l’anno della svolta per gli impianti sportivi del Comune dell’Aquila.

L’assessore comunale alle Opere pubbliche, Maurizio Capri, e la dirigente del settore Ricostruzione pubblica, Enrica De Paulis, hanno presentato il piano dettagliato degli interventi che dovrebbero iniziare, salvo imprevisti, con l’anno nuovo e concludersi tra la fine del 2017 e i primi mesi nel 2018.

Si tratta di progetti in gran parte pronti da mesi, alcuni approdati già alla fase esecutiva, che si erano però arenati a causa dell’incertezza di alcuni finanziamenti provenienti da donazioni private, una del Monte dei Paschi di Siena (700 mila euro, dei quali 500 mila destinati all’impiantistica sportiva e 200 mila ad altri interventi sugli asili nido) e una dell’Inps (415 mila euro).

Nei giorni scorsi, però, la situazione si è sbloccata.

I fondi privati andranno ad aggiungersi a quelli dello Stato, che ovviamente costituiscono la fetta più grande della torta dei finanziameti. Il Comune ci metterà del suo sia con le somme già iscritte a bilancio pluriennale sia con nuovi mutui accesi ad hoc con Cassa depositi e prestiti.

Complessivamente, ha ricordato la dirigente De Paulis, per gli impianti sportivi risultano impegnati 12 milioni di euro, in parte già spesi, in parte ancora da spendere.

A questa cifra vanno sommati a parte i 10 milioni del cosiddetto “Pala Japan”, il nuovo palazzetto dello sport in costruzione a Centi Colella donato dal governo giapponese (che in realtà ha stanziato “solo” 4 milioni; i restanti 6 saranno attinti, tramite delibera Cipe, dai fondi post sisma).

Ecco, nel dettaglio, l’elenco dei principali interventi, con le relative coperture finanziarie.

Piazza d’Armi

Per Piazza d’Armi sono previsti diversi interventi.

- Completamento degli spogliatoi del palazzetto della pallacanestro

Il progetto prevede la demolizione dei vecchi spogliatoi e la realizzazione di una nuova struttura a due piani con spogliatoi, uffici e sala polivalente. Il finanziamento previsto è circa 615 mila euro: 415 mila donati dall’Inps e 200 mila messi dal Comune (tramite mutuo acceso con Cdp). Il progetto esecutivo è stato redatto dall’Inps, i lavori dovrebbero essere appaltati a gennaio.

- Completamento dell’impianto di illuminazione e costruzione degli spogliatoi e della club house del campo da rugby

Il progetto prevede la realizzazione dell’impianto di illuminazione del nuovo campo da rugby sintetico e la costruzione di un edificio a due piani nel quale troveranno spazio sia gli spogliatoi (sul piano che sorgerà all’altezza del campo da gioco) sia i locali di quella che dovrebbe diventare la nuova club house. Per l’impianto di illuminazione sono disponibili 150 mila euro messi dal Comune (provenienti sempre dai mutui firmati con Cdp) mentre per gli spogliatoi e la club house 570 mila euro, provenienti in parte dalla donazione Mps (220 mila) e in parte (350 mila) dal bilancio del Comune.

- Realizzazione spazio polivalente coperto

Il progetto prevede la realizzazione, alle spalle dello skate park, di una superficie coperta polivalente, della grandezza di circa 300 mq. Nello spazio sarà possibile svolgere varie attività, non solo sportive. Saranno sistemate anche alcune attrezzature da palestra, dalle cyclette ai tapis-roulant, sul modello di altri parchi pubblici di altre città europee. Il costo dell’opera, sostenuto interamente dal Comune, è di 130 mila euro.

Per l’area di Piazza d’Armi è previsto un ulteriore stanziamento di 500 mila euro per la realizzazione di tre campetti all’aperto (uno di basket e due di calcetto) e di un percorso vita. I lavori per questo ultimo lotto, tuttavia, inizieranno solo dopo il completamento del campo da rugby e del palazzetto dello sport.

Altri 130 mila euro, infine, saranno spesi per la costruzione di un nuovo parco giochi per bambini, che però dovrebbe sorgere sui terreni del nuovo parco urbano.

Palazzetto dello sport di viale Ovidio – Piscina Comunale

Il vecchio palazzetto dello sport di viale Ovidio, adiacente alla piscina comunale “Ondina Valla”, dovrebbe tornare, dopo anni di incuria e abbandono, a essere fruibile e utilizzabile per gli sport indoor.

I lavori sono stati suddivisi in due stralci: il primo, da 565 mila euro, prevede la sostituzione del tetto con una nuova copertura in legno lamellare, più alta rispetto a quella attuale di circa un metro e mezzo (proprio questo innalzamento farà sì che la struttura sarà finalmente omologabile per alcuni sport per i quali, finora, non aveva i requisiti, come ad esempio la pallavolo). I lavori sono già stati appaltati e dovrebbero terminare entro la fine di aprile 2017.

Il secondo stralcio, da 350 mila euro, prevede invece il rifacimento degli impianti (elettrici, idraulico-sanitari e di riscaldamento) e degli spogliatoi.

Ci sono, poi, altri 250 mila euro, provenienti dai fondi Por-Fesr, già impiegati per la sostituzione delle finestre: i telai sono stati cambiati, mancano solo i vetri, che saranno montati una volta ultimati i lavori del tetto.

Stadio di Acquasanta

Per lo stadio di Acquasanta, oltre ai soldi spesi finora, sono stati stanziati altri 250 mila euro, che serviranno per il completamento della tribuna est e la sistemazione di alcune parti esterne.

Campo da calcio di Paganica

Per il campo da calcio di Paganica, la Lega nazionale dilettanti ha confermato lo stanziamento di 250 mila euro, ai quali andranno sommati altri 220 mila attinti sempre dalla donazione Mps. I fondi serviranno a rifare spogliatoi e fondo del campo da gioco.

Nel novero degli interventi sull’impiantistica sportiva vanno inserite anche le migliorie eseguite nei campi da calcio di S. Gregorio (lavori in fase di esecuzione), Arischia (lavori terminati), Monticchio (appaltati) e Pianola (progetto in attesa del parere del Genio civile).

Ultima modifica il Martedì, 20 Dicembre 2016 15:12

Articoli correlati (da tag)

Chiudi