Mercoledì, 19 Giugno 2013 12:00

Rugby, venerdì la Gran Sasso festeggia la storica promozione in A

di 
Rotilio portato in trionfo dopo la vittoria Rotilio portato in trionfo dopo la vittoria Foto Colantoni

Una festa per celebrare una stagione stratosferica. E' questo quello che succederà venerdì 21 giugno nel parco antistante l'area bocciofila di Bazzano - sulla Statale 17 - a partire dalle 19.30: la Gran Sasso Rugby festeggia la sua prima storica promozione in serie A. Una stagione straordinaria quella disputata dai ragazzi allenati da Pierpaolo Rotilio, conclusa con 96 punti in classifica e coronata dalla finale in un "Fattori" gremito il 2 giugno scorso, nel quale gli aquilani hanno sconfitto il Tarvisium conquistando la serie A.

La serata sarà allietata da cibo, birra, la musica de "Ji Gaff" e premiazioni alla squadra. Una festa per chiudere una stagione stellare. Dalla prossima settimana, però, si inizierà a preparare il campionato di serie A per la giovane compagine abruzzese, nata in un'istituto scolastico di Navelli solo nel 2001. La stagione 2013-2014 sarà per la Gran Sasso entusiasmante quanto dura: trasferte lunghissime (quella più vicina sarà a Prato) in Sardegna, Piemonte, Veneto, Sicilia e compagini blasonate da affrontare.

Ma per questa settimana si pensa solo alla festa. Sempre venerdì 21, la neopromossa in prima divisione L'Aquila Calcio ha organizzato la sua festa promozione con i tifosi in Piazza Duomo, proprio nello stesso giorno e nella stessa ora di quella - già precedentemente comunicata - della Gran Sasso. Nessuna polemica, per carità. Quando si festeggia, non si polemizza mai. Rimane tuttavia il rammarico di continuare a vedere poco coordinamento e poca comunicazione, anche quando si tratta delle due uniche compagini vittoriose all'Aquila quest'anno.

Ultima modifica il Mercoledì, 19 Giugno 2013 12:51

Articoli correlati (da tag)

Chiudi