Giovedì, 27 Giugno 2013 15:12

L'Aquila presenta il nuovo organigramma. Giovanili con appoggio romano

di 

Nella conferenza stampa convocata oggi dall'aquila calcio non è arrivata la tanto attesa riconferma di Giovanni Pagliari.

L'incontro con Paglari ci sarà, oggi stesso. Il mister di Tolentino che ha portato i rossoblù in prima divisione presenterà la sua offerta che la società vaglierà, sperando non sia troppo alta. E' probabile però che non si sappia niente prima di sabato.

Già pronta invece la fideiussione per il completamento della domanda di iscrizione per il prossimo campionato di prima divisione.

L'Aquila ha intanto presentato il nuovo organigramma societario: "abbiamo pensato di dare una logica alla società e darci dei ruoli ben definiti" afferma il Presidente Corrado Chiodi in apertura di conferenza stampa, e dallo schema elaborato si capisce quanto questa società sia conscia del salto di qualità necessario per affrontare la terza serie nazionale.

organigramma webNovità: il Direttore generale non sarà più Fabio Aureli. La carica, ad interim, è stata presa dall'amministratore delegato (ed ex presidente) Elio Gizzi.
"La società è consapevole che serva più esperienza per il campionato di C1 e sta ancora cercando l'uomo giusto che servirà, tra l'altro, a far crescere Aureli che si occuperà comunque anche dell'area marketing".

Nell'area "sviluppo e Marketing ufficio stampa" entra nel ruolo di direttore, Luca Bergamotto dell'Aqtv.

Ufficialmente invece non ci sarà, almeno per ora, nessuno ad affiancare il riconfermato Ercole Di Nicola alla Direzione tecnica (per lui contratto di un anno). Il presidente Corrado Chiodi ha escluso in tal senso l'arrivo di Franceso Micciola, nome rimbalzato prepotentemente in settimana e che ha già avuto collaborazioni con Di Nicola durante quest'anno.

Ma la questione che resta più aperta al momento riguarda quella del settore giovanile. Sopratutto perché sul "corriere Laziale" di oggi viene riportato che il rinnovato impianto romano Francesca Gianni "ospiterà le partite dei giovanissimi nazionali, allievi nazionali e beretti" del sodalizio rossoblù oltre che l'attività della juventus accademy Roma.

Un'ipotesi poi corretta da Elio Gizzi che ha affermato che "il Francesca Gianni può essere d'aiuto ma il settore giovanile rimarrà a L'Aquila anche corriere-laziale webperché per le disposizione della Lega calcio non è possibile collocarlo fuori città".

Per tutto l'anno si è parlato di una collaborazione nel settore giovanile con la società della Roma, cosa che Di Nicola conferma: "se prima si pescavano giovani sopratutto sul territorio locale, ora col cambio di categoria è necessario pescare anche a Roma, il bacino più grande che abbiamo vicino a noi".

Vien fuori dunque la volontà, già accennata durante l'anno, di investire sopratutto sui giovani fuori dal territorio. Il vice presidente Massimo Mancini lo dice chiaramente: "questa è un'azienda e dobbiamo valutare attentamente costi e benefici. I talenti che crescono qui saranno portati comunque sulle spalle della società ma sono pochi e non possiamo investire solo su di loro per disputare la prima divisione".

Riflessione imprenditorialmente più che comprensibile ma che lascia un po' di amaro in bocca per quanto riguarda l'aspetto sociale che il calcio giocato può' ricoprire in un territorio come quello aquilano. La scuola calcio invece si farà certamente.

Per ora la società non ha nominato ancora nessun responsabile dell'area giovanile, ma a breve si fornirà di questa figura.

Si parla di tre ipotesi per l'affidamento complessivo del settore giovani: un'ipotesi marchigiana sponsorizzata da Di Nicola, una legata ad un imprenditore che vive a L'Aquila a cui sta lavorando il presidente Chiodi e un'altra romana collegata direttamente all'utilizzo del "Francesca Gianni".

Per ora non si fanno nomi di nuovi imprenditori pronti ad entrare, ma la società non smentisce alcuni interessamenti. Si pensa intanto a far partire a breve termine una campagna d'abbonamento a cui Chiodi e soci puntano molto e che comprenderà alcune agevolazioni sociali.

Intanto è stato deciso il luogo del ritiro della squadra: i rossoblù rimarranno a L'Aquila, presso il resort San Donato di Santi di Preturo.

Ultima modifica il Giovedì, 27 Giugno 2013 18:12

Articoli correlati (da tag)

 

Chiudi