Lunedì, 19 Ottobre 2015 19:26

L'Aquila, parla capitan De Sousa: "Reagire è stato importante. Ora fondamentali le due gare in casa"

di 
L'Aquila, parla capitan De Sousa: "Reagire è stato importante. Ora fondamentali le due gare in casa" Foto Daniele Di Benedetto

Claudio De Sousa l'aveva detto già dal giorno della presentazione della squadra, senza girarci intorno: "Quest'anno sarà dura, è una squadra piena di giovani. L'obiettivo è la salvezza".

Lo ribadisce anche oggi a NewsTown dopo il suo primo gol da capitano in questo campionato contro il Tuttocuoio, un gol che è valso un punto, importante e prezioso. Il dodicesimo della 'Pantera' in gare ufficiali con la maglia rossoblù (contando quello di Coppa con l'Arezzo).

"Giocare fuori casa con il Tuttocuoio non era facile - sottolinea il calciatore romano - è una squadra tosta che aveva già fatto bene con Teramo e Ancona. Non faceva tanti gol, ma ne prendeva pochi. E' stato importante reagire per andarci a giocare ora due partite in casa che sono fondamentali".

De Sousa parla di una squadra che "ha voglia di far gol, prendere punti e vincere anche se domenica non ci siamo riusciti". Una squadra che secondo l'ex Lazio "per prendersi i punti necessari alla salvezza deve essere capace di sopperire ad alcuni limiti, dovuti soprattutto alla poca esperienza, con altre qualità".

Dopo le prime partite del calcio d'agosto che non fanno molto testo - e al netto del discorso sui necessari rinforzi - probabilmente l'undici di Mister Perrone deve ancora calarsi a pieno nella categoria e trovare una sua identità, imparando a credere di più nei suoi mezzi: "Questa squadra - assicura De Sousa - ha dei margini di crescita. Ci manca un po' di esperienza e di cattiveria, tanti ragazzi sono alla prima esperienza in questo campionato, per altri è il secondo anno soltanto... la squadra ha perso 7-8 giocatori fondamentali rispetto all'anno passato e questo lo paghi. Magari, le quattro partite che abbiamo perso quest'anno l'anno scorso le avremmo pareggiate. Quattro sconfitte arrivate per via di episodi, su palle inattive o aeree, dovuti soprattutto ad inesperienza".

Con Triarico dietro la punta sembra andar meglio: "Sì è vero spesso sono stato un po' isolato nelle ultime partite, con Vittorio Triarico è andata meglio, oltre il gol e qualche occasione in più abbiamo fatto anche più possesso palla".

Domenica alle 15 arriva la Carrarese: "Squadra forte - è certo il capitano aquilano - con due partite da recuperare che, se dovesse vincere, la proietterebbero al primo posto. Una squadra rinforzata quest'anno e che sta facendo bene. Però sono quelle squadre che ti fanno giocare di più rispetto alle compagini che si chiudono, un po' come accaduto con la Spal... siamo fiduciosi. Fare punti in casa è fondamentale anche per il morale dell'ambiente".

 

Ultima modifica il Martedì, 20 Ottobre 2015 11:20

Articoli correlati (da tag)

Chiudi