Mercoledì, 08 Gennaio 2014 15:33

"Mancanza Inferno" al festival di Rotterdam: l'inferno aquilano arriva in Olanda

di 
Il nuovo film di Stefano Odoardi "Mancanza-Inferno" è stato selezionato al 43° International Film Festival di Rotterdarm. Il 28 gennaio è infatti prevista l’anteprima mondiale presso il Cinerama di Rotterdam, in cui verrà presentato nella sezione Spectrum.
 
Il lungometraggio, che è stato girato lo scorso maggio nel centro storico dell’Aquila, ha avuto come protagonisti, oltre alla nota Angelique Cavallari, giovani attori aquilani non professionisti. L’intenzione del regista Odoardi era, come dichiarava a News-Town: “raccontare un inferno contemporaneo e purtroppo la vostra città, in questo momento, è il luogo nel mondo in cui questo inferno può essere meglio ambientato, non soltanto per lo stato di abbandono e di silenzio ma per il vissuto della persone”.
 
Si realizzano così le speranze del regista di vederlo uscire in festival importanti: traguardo non del tutto scontato viste le originali scelte artistiche. Scelte che avevano fatto presagire che sarebbe stato difficile trovare finanziamenti per la post-produzione, almeno qui in Italia. Si era perciò ricorsi al sistema del crowdfunding, ottenendo grazie a 55 sostenitori, una somma di 3460 euro, ancora pochi però rispetto ai 10mila euro necessari. Il film, inoltre, era stato inizialmente finanziato con un contributo di 6mila euro dall'associazione Hatha Ciudad. L’aspra realtà aquilana e l’immobilità della non-ricostruzione hanno trovato comunque il modo di varcare i confini nazionali e questa volta grazie al cinema e alla voglia di guardare le cose attraverso una prospettiva diversa.
 
"Sono contento, siamo tutti molto contenti per il riconoscimento ad un film che è nato come una profonda esplorazione del linguaggio cinematografico e che arriva, quasi naturalmente, in un luogo visionario come il festival di Rotterdam", ha dichiarato il regista Stefano Odoardi.
Ultima modifica il Giovedì, 09 Gennaio 2014 15:00

Articoli correlati (da tag)

Chiudi