Giovedì, 03 Luglio 2014 12:07

GSSI, per L'Aquila 800 domande da tutto il mondo: ecco le statistiche

di 
La sede del GSSI (viale Crispi, L'Aquila) La sede del GSSI (viale Crispi, L'Aquila)

Sono oltre 800 le domande pervenute alla scuola di alta formazione dell'Aquila Gran Sasso Science Institute (GSSI), relative alla partecipazione per il nuovo ciclo di dottorato dell'istituto aquilano. Le istanze, relative al XXX° ciclo di dottorato, sono in aumento: quest’anno hanno fatto domanda 811 persone in totale per i quattro percorsi di studio.

"Le domande inviate da tutto il mondo dimostrano l’interesse crescente per i programmi di dottorato del Gran Sasso Science Institute - commenta il direttore Eugenio Coccia - delle 800 totali, circa 600 sono state ammesse al processo di selezione che porterà all’Aquila a novembre i nuovi 40 allievi della nostra scuola di alta formazione. Questa attenzione ci inorgoglisce e conferma che L’Aquila può credere nel suo futuro di città della conoscenza".

 
Cos'è il Gran Sasso Science Institute? Il GSSI è una scuola di dottorato internazionale e centro per la ricerca e l’istruzione superiore che ha iniziato le sue attività nel 2013. Essa si propone di creare un nuovo polo di eccellenza scientifica, in grado di attrarre risorse di alto livello nei settori delle scienze naturali e sociali. Il programma di dottorato di ricerca, ora al suo secondo ciclo, è organizzato in quattro percorsi di dottorato: fisica astroparticellare, matematica nelle scienze naturali, sociali e della vita, informatica e studi urbani. Professori, ricercatori e studenti provenienti da tutti i settori scientifici sono selezionati a livello internazionale, seguendo gli standard delle migliori scuole di specializzazione in tutto il mondo. Il titolo di dottore di ricerca sarà rilasciato con i seguenti istituti: Scuola Superiore di Studi Avanzati (SISSA) di Trieste (per la fisica e la matematica), Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa (per le scienze sociali) e Istitutions Markets Technologies (IMT) di Lucca (per l’informatica). Il GSSI è un progetto sostenuto dalla Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) e attivato dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) come suo centro di studi avanzati. Si tratta di un ente completamente pubblico: è infatti finanziato dal Governo centrale e dalla Regione Abruzzo, ed è stato fondato con la cosiddetta "Legge Barca", nel 2012.

Da quali Paesi provengono le domande per il GSSI? NewsTown vi propone in esclusiva le statistiche relative alla provenienza dei giovani ricercatori che hanno fatto domanda per il nuovo ciclo di dottorato al Gran Sasso Science Institute. Le domande sono state effettuate da ben 51 differenti nazioni, mentre sono 212 (sulle 811 totali) quelle inoltrate dall'Italia. Tra i ricercatori ammessi, ben 218 (su 588 totali) provengono da Paesi asiatici. La variegata provenienza di chi inoltra domanda per il GSSI non può che continuare a contribuire al processo di apertura cui si è inevitabilmente sottoposta L'Aquila, soprattutto dopo il sisma del 2009.

La provenienza delle 811 domande [clicca sull'immagine per ingrandirla]

1 

Le domande divise per percorsi di dottorato [clicca sull'immagine per ingrandirla]

gssinstitute 2 

La provenienza dei 588 ricercatori e ricercatrici ammesse alla selezione [clicca sull'immagine per ingrandirla]

gssinstitute 3 

Le domande ammesse alla selezione divise per percorsi di dottorato [clicca sull'immagine per ingrandirla]

gssinstitute 4

Ultima modifica il Venerdì, 04 Luglio 2014 16:00

Articoli correlati (da tag)

Chiudi