Tecnologie

A volte succedono strane, fantastiche coincidenze. Per esempio che il cantante dei Guns N' Roses debutti con la band simbolo dell'hard rock, gli AC/DC, in una storica notte a Lisbona, e la rivista globale "Rolling Stones" ne scriva sul suo sito on-line utilizzando come video anche quello girato dalla sezione abruzzese di Fan della band australiana. Per intenderci, la sezione che nell'header del sito, al posto della barra obliqua (slash) tra "AC" e "DC", ha due arrosticini e sullo sfondo i…
Un lavoro di ricerca basato su misure e calcoli numerici relativi alle emissioni dalla centrale di Fukushima, centrale nucleare colpita da un terremoto in Giappone. Il cosiddetto disastro di Fukushima Dai-ichi è una serie di quattro distinti incidenti occorsi presso la centrale nucleare omonima, a seguito del terremoto e maremoto del Tōhoku dell'11 marzo 2011. Una cooperazione internazionale che ha coinvolto 19 gruppi modellistici dell'atmosfera da centri di ricerca in tutto il mondo, tra cui anche quello dell'Università dell’Aquila coordinato…
Il conto alla rovescia per il lancio della missione che porterà l'Europa su Marte si è concluso. Stamane infatti, alle 10:31 ora italiana, l'accensione dei motori del razzo russo Proton-M dal cosmodromo di Bajkonur, in Kazakistan, ha segnato ufficialmente l'avvio della missione ExoMars (Exobiology on Mars). L'arrivo sul pianeta rosso è previsto per il prossimo autunno. Exomars è sostanzialmente composto da un satellite che rimarrà in orbita intorno al pianeta e un lander, che si sgancerà e verrà mandato a terra.…
Il video, che è stato realizzato tramite un drone da Sergio Ciarrocca, mostra dall'alto il restauro parziale delle mura urbiche dell'Aquila a cura della sovrintendenza.  
Alcuni giovanissimi studenti aquilani, compagni di classe, a servizio della mobilità cittadina. Si chiama Aq MiMuovo, è un'applicazione per smartphone ed è stata appena lanciata da quattro alunni dell'Istituto industriale "Amedeo d'Aosta" dell'Aquila. Giorgio Innamorati, Alessio Albani, Riccardo Lepidi e Matteo Leoncini hanno solo 17 anni e frequentano il quarto anno delle scuole superiori. Si sono cimentati nello sviluppo delle nuove tecnologie dei telefoni smartphone - non nuove però per chi come loro è definito appartenente alla cosiddetta generazione digitale…
Chiudi