Domenica, 11 Dicembre 2016 17:01

Sul pianeta rosso ci fu acqua per milioni di anni: dall'Abruzzo studio su vita su Marte

di 

Nuove integrazioni a studi pubblicati negli ultimi anni dimostrerebbero che su Marte, 4 miliardi di anni fa, era pieno di oceani, fiumi e laghi. E' lo studio di un gruppo di lavoro dell'Università "D'Annunzio" di Chieti-Pescara, guidato da Francesco Salese e pubblicato recentemente sulla prestigiosa rivista scientifica Journal of Geophysical Research [leggi lo studio integrale].

Le conclusioni dello studio dell'Ateneo abruzzese non sono distanti dalla notizia, emersa un anno fa, secondo la quale sarebbero stati trovati ruscelli di acqua salata sul pianeta rosso. I dati analizzati, infatti, sono stati raccolti direttamente dalle sonde dell'Agenzia spaziale europea (Esa) e dalla nordamericana Nasa.

Con certezza, infatti, si sa che il clima caldo e umido di quel primo periodo mutò trasformando il pianeta in un gelido deserto privo di acqua liquida in superficie. I tempi di questa profonda trasformazione non sono certi, e secondo alcune teorie la fase umida potrebbe essere durata poche migliaia di anni, troppo poco per permettere la nascita di forme di vita.

Ma i dati delle sonde europee e statunitense, relativi al bacino Hellas (uno dei più grandi crateri da impatto dell'intero Sistema Solare) offrono nuove indicazioni. Depositi risalenti a 3,8 miliardi di anni fa che dimostrano che la presenza di acqua "deve essere durata per un lungo periodo di tempo, nell'ordine di centinaia di milioni di anni", spiega Salese con parole riportate da Il Fatto Quotidiano.

Dopo la parziale delusione di fine ottobre, per lo schianto del lander Schiaparelli del programma Exomars - sviluppato anch'esso in parte in Abruzzo [leggi l'articolo] - la ricerca di aziende e atenei continua ad unire i destini della "regione verde d'Europa" con il pianeta rosso.

Ultima modifica il Domenica, 11 Dicembre 2016 17:19

Articoli correlati (da tag)

 

Chiudi