Inchieste

"Ma perché fai questo scusa?", gli chiedono. "Perché! Perché ci stavano saltando addosso anche alla Dipe". A rispondere alla domanda di un suo conoscente è Mauro Pellegrini, volto noto dell'imprenditoria edile aquilana, uno dei due titolari della Dipe, travolta l'estate scorsa dallo scandalo Redde Rationem [leggi gli articoli]. Le parole di Pellegrini vengono pronunciate e intercettate nel settembre dello scorso anno, poco dopo i suoi arresti domiciliari, e sono riportati nell'interdittiva che il giudice per indagini preliminari (gip) dell'Aquila, Giuseppe…
di Alberto Bazzucchi - E' sempre esistita l'esigenza di contarsi, come abitanti, come comunità, fotografando l'oggi o i mutamenti nel tempo. Specialmente dopo un terremoto come quello che ha colpito il territorio aquilano nell'aprile del 2009, forse, dovrebbe avvertirsene l'urgenza. In attesa che il Servizio anagrafe del Comune dell'Aquila completi il lavoro di revisione successivo al Censimento del 2011, proviamo a dare un contributo sulla base dei dati prodotti dall'Istituto nazionale di statistica (Istat), cioè quelli ufficiali e accessibili [vai…
Il 17 novembre 2010, all'Aquila, nel moderno e centralissimo palazzo in via dell'Arcivescovado, dietro le Poste centrali di Piazza Duomo, l'allora presidente dell'Istituto nazionale di geologia e vulcanologia (Ingv) Enzo Boschi firmò davanti alla stampa il contratto di affitto della sede aquilana dell'ente, assieme al noto dentista e costruttore, Gabriele Valentini, che con la sua società Emerald '75 è proprietario dell'edificio. Il fatto venne presentato come il primo rientro di un ente pubblico nell'allora militarizzato centro storico aquilano, a poco…
Sertech è un'impresa edile veneta, 500 mila euro di capitale sociale e lavori di ricostruzione in appalto per decine di milioni. Una dozzina di condomini in centro storico, su via Verdi in particolare, e un aggregato che vale quasi 5 milioni di euro nel Quarto di Santa Giusta, in via del Grifo. Sertech, impresa impegnata anche nei lavori del Mose, a Venezia, è in crisi di liquidità. Così, ha interrotto i lavori di ricostruzione che aveva acquisito, in realtà, da…
Gennaio 2015. Su NewsTown, pubblicavamo la notizia di una possibile speculazione edilizia sullo storico palazzo affacciato su Piazza Duomo che, fino al sisma dell'aprile 2009, ospitava l'ufficio centrale di Poste Italiane. Storia vecchia, in realtà. Infatti, Poste Italiane - già nel 2011 - aveva pubblicato un avviso di gara per la vendita dell'immobile di Piazza Duomo all'Aquila. Edificio acquisito, si mormorava allora, da un misterioso fondo immobiliare privato di Isernia che intendeva chiedere la trasformazione della destinazione d'uso del palazzo,…
Chiudi