Inchieste

Negli ultimi venti anni, dopo la chiusura degli storici stabilimenti dell'Italtel, diverse società si sono avvicendate nell'area del polo elettronico dell'Aquila: Flextronics, Finmek, Cnx Siemens, Compel e Intecs le principali. Nomi che rimbalzano ormai da anni sui media locali per le vertenze che vedono protagonisti lavoratori, sindacati e aziende. Nella maggior parte dei casi, infatti, le imprese si sono insediate ma, dopo pochi anni, sono andate via. Negli ultimi mesi, come è noto, è in corso la trattativa per l'insediamento…
L'indagine condotta dalla Sezione Criminalità Organizzata della Questura dell'Aquila e contenuta in una informativa inviata alla Procura Distretturale agli inizi del giugno 2011, non ipotizzava soltanto che l'allora assessore alle Opere pubbliche della Giunta Cialente, Ermanno Lisi, si fosse adoperato per far si che i contributi elargiti dallo Stato per la ricostruzione lievitassero considerevolmente. Anzi. Talvolta, scrivono gli inquirenti, Ermanno Lisi avrebbe proposto ai suoi 'clienti' delle soluzioni alternative o degli escamotage per superare ostacoli legislativi. In particolare, per quel…
'Mazzette'. A parlarne apertamente è l'allora assessore alle Opere pubbliche del Comune dell'Aquila, Ermanno Lisi. Mazzette che dirigenti della nostra amministrazione avrebbero ricevuto da un importante imprenditore della città. E' il 14 ottobre del 2010. Sono le 17:48. L'assessore Lisi è in macchina con l'architetto Ciccone. Ermanno: "... ha fatto 8 milioni di euro di lavori di puntellamento... dimmi che cazzo di cose che ci stanno tra quissi... " Pio: "quindi..." Ermanno: "ma... no, è pericoloso... Ciccò... questo è quello…
La mafia interna. A parlarne, in una delle intercettazioni ambientali raccolte dalla 1a Sezione Criminalità Organizzata della Questura dell'Aquila, l'allora assessore alle Opere pubbliche della Giunta Cialente: Ermanno Lisi. Sono le 17:48 del 14 ottobre 2010. Lisi discute con l'architetto Ciccone. Ermanno: "... e quando è cuscì so cazzi... so... che reggi più!?... mo glielo dico al Sindaco... caro Sindaco io mi sono rotto il cazzo... io me ne vado ecco... ste... ecco ci sta na mafia interna che... ma…
La ciccia sono i soldi. I soldi della ricostruzione. Nelle indagini della 1a Sezione Criminalità Organizzata della Questura dell'Aquila, contenute nell'informativa inviata alla Procura Distretturale agli inizi del giugno 2011 e al centro della nostra inchiesta, emerge chiaramente l'indifferenza con cui l'allora assessore alle Opere pubbliche, Ermanno Lisi, tenti di distrarre i fondi pubblici destinati alla ricostruzione. Almeno stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, con intercettazioni telefoniche e ambientali. Come detto, nulla di penalmente rilevante. Il procedimento, infatti, è stato…

 

Chiudi