Playtime

Playtime

CONFERME - Per il cinema in sala il 2018 è stato un altro anno da dimenticare, i dati confermano la percezione diffusa: i film al cinema sono sempre meno frequentati. I dati provengono dalle rilevazioni Siae nell’Annuario dello Spettacolo 2018. La sintesi è questa: quasi il 7% in meno di spettatori in sala cioè mancano all’appello 8 milioni di biglietti dall’anno precedente che si traducono in un incasso perso di circa 40 milioni. I film italiani non sono tra i…
LEZIONI DI CINEMA - Cosa le ha insegnato Zavattini? ‘Di lui mi ha sempre colpito l’energia con la quale legava senza pudore tutte le cose alla necessità di cambiamento verso una società diversa. Vedeva l’orrore del mondo nel quale vivevamo. Avevamo un rapporto strano, io venivo da una famiglia borghese mentre lui era di origine popolare. La prima volta che andai a casa sua a Roma, mi disse che dovevamo sbrigarci perché c’era l’inaugurazione di un negozio della Standa. Ero…
Venerdì, 28 Giugno 2019 13:53

Il cinema in Abruzzo va on line

di
ABRUZZO SET E WEB - Da lunedì 1 luglio sarà on line il sito dell’Abruzzo Film Commission, struttura che dovrebbe favorire la presenza di produzioni audiovisive per girare film, serie, spot, mettendo a disposizione fondi che poi vengano spesi sul territorio regionale, come succede nelle altre regioni d’Italia e nel resto del mondo. È stata annunciata la messa on line di http://filmcommission.regione.abruzzo.it/ e anche la possibilità di registrarsi sul sito stesso per entrare a far parte di un database di…
TESTATE, PUGNI E ARENA - L’estate è la stagione dove il cinema si fa ancora più popolare, arene estive, programmazioni leggere, grandi classici rassicuranti. Poi festival e festivalini, complice il cielo sereno e il clima mite, fioriscono insieme a rassegne e concorsi di cortometraggi sotto le stelle. E se la qualità a volte è discutibile, a essere fuori discussione è l’occasione sociale di ritrovarsi, rivedersi, confrontarsi, sperando che magari tra il pubblico ci sia anche qualche ‘giovane’. Ma il cinema…
IL VOTO - Si chiude una settimana di analisi del voto, delle elezioni europee e della giuria del Festival di Cannes, probabilmente non è il caso di infierire ancora su volenterosi lettori. Hanno vinto il regista sud coreano Bong Joon Ho, il politico milanese Matteo Salvini, in Italia, in Europa un esito più composito. Per Cannes si è parlato di premi troppo ecumenici, nell’era del manuale Cencelli del politicamente corretto, era accaduto anche per gli Oscar. SOLDI E DIRITTI -…
SOLDI - Il torinese Steve Della Casa, critico cinematografico e direttore e curatore di vari Festival e della Film Commission Torino – Piemonte, dagli anni settanta segue le evoluzioni dell’industria cinematografica italiana e osserva su Corriere Torino come, rispetto al passato, oggi ‘c’è molto meno denaro. Quando ero in Film Commission arrivavano ancora tanti soldi dalle istituzioni…i produttori cinematografici non li conquisti con ‘quanto è buono il bicerin’’. Insomma i vari organizzatori culturali contemporanei possono consolarsi, i loro predecessori potevano…
TUTTO CANNES - Nel senso che la stampa specializzata è tutta lì, o quasi e il festival è definito “un farmaco stordente, quando sei lì non esiste altro, il resto del mondo scompare, mentre da qui leggere di film che non vedi e di autori e attori che dicono a circa 5000 giornalisti le stesse cose, si sbadiglia un po’”, così scrive Natalia Aspesi su Repubblica e aggiunge come però il festival francese continui a rappresentare un cinema da grande…
OBAMA FACTORY - Lo scorso anno Michelle e Barack Obama definirono un accordo con Netflix per produrre e distribuire film e serie originali con la loro società Higher Ground; Agi anticipa alcuni titoli e contenuti: American Factory, la storia di un miliardario cinese che apre una fabbrica in uno stabilimento della General Motors chiuso con effetti su duemila operai americani dell’Ohio. La serie Bloom, sulle difficoltà e conquiste del secondo dopo guerra della comunità afro americana a New York. Ancora Crip…
INIZI - Si chiamava Paolo Sorrentino, ma potrebbe essere uno studente di cinema di oggi, era il 1991 e scriveva a Massimo Troisi: ‘ho ventuno anni e sono nato a Napoli, abito al Vomero. Ho fatto il liceo classico e studio Economia e Commercio. Mi piace l'economia teorica ma allo stesso tempo sono un appassionato di cinema. L' anno scorso ho frequentato un corso di sceneggiatura, svoltosi a Napoli e tenuto da Maurizio Fiume. Successivamente ho scritto in collaborazione con…
REGIONE CHE VAI - Compie vent’anni la Genova Liguria Film Commission e nel bilancio delle attività del 2018 si contano quattromila notti pagate agli alberghi del territorio che hanno ospitato troupe e attori, oltre cento produzioni in un anno e diecimila giornate di lavoro per tecnici liguri, mentre il 2019 si è aperto con 34 nuovi set. Tra questi i film con Jennifer Aniston, Paola Cortellesi, Charlotte Gainsbourg. Lo sintetizza su La Repubblica Renato Venturelli. Uno degli attori, e ora…
Pagina 1 di 9
Chiudi