Playtime

Playtime

SASSI ASSICURATI - Le cronache cinematografiche del dopo estate e del dopo Mostra del Cinema di Venezia sono proiettate verso le uscite del prossimo autunno/inverno, con un occhio ai botteghini che si sperano più danarosi dello scorso anno. Il film di Checco Zalone in uscita a gennaio 2020 dovrebbe essere determinante per far aumentare le medie degli incassi per tutti i cinema. Intanto film e serie si continuano a girare e a Matera le riprese del nuovo film dedicato a…
SOFFICI CORTI - Una notizia uscita qualche mese fa che però torna utile nei tempi magri delle cronache cinematografiche estive, ricche di interviste e di anticipazioni per l’autunno e dal Festival di Venezia. La notizia era che Pixar arruovala nuovi narratori, animatori, artisti, film-maker nel programma SparkShorts https://www.pixar.com/sparkshorts, parola del presidente Jim Morris. Nel frattempo per far capire il tipo di lavoro svolto dalle nuove leve sono usciti i primi cortometraggi di animazione prodotti da Pixar Animation Studios e anche…
Venerdì, 19 Luglio 2019 13:44

Di addii e lanternini

di
SE HAI UNA STORIA SCRIVI A GENOVESE - Paolo Genovese, regista di Immaturi, Perfetti sconosciuti, The Place, dice che il cinema italiano non va perché mancano le storie e latitano gli sceneggiatori (su Repubblica ad Arianna Finos). Le reazioni degli sceneggiatori non sembrano pervenute, fino ad ora. Il regista aggiunge che la casa di produzione Leone Film Group cerca storie ‘con il lanternino’. Allora qualche giovane soggettista/sceneggiatore può provare a proporre il film del secolo. Il regista riconosce che è…
CONFERME - Per il cinema in sala il 2018 è stato un altro anno da dimenticare, i dati confermano la percezione diffusa: i film al cinema sono sempre meno frequentati. I dati provengono dalle rilevazioni Siae nell’Annuario dello Spettacolo 2018. La sintesi è questa: quasi il 7% in meno di spettatori in sala cioè mancano all’appello 8 milioni di biglietti dall’anno precedente che si traducono in un incasso perso di circa 40 milioni. I film italiani non sono tra i…
LEZIONI DI CINEMA - Cosa le ha insegnato Zavattini? ‘Di lui mi ha sempre colpito l’energia con la quale legava senza pudore tutte le cose alla necessità di cambiamento verso una società diversa. Vedeva l’orrore del mondo nel quale vivevamo. Avevamo un rapporto strano, io venivo da una famiglia borghese mentre lui era di origine popolare. La prima volta che andai a casa sua a Roma, mi disse che dovevamo sbrigarci perché c’era l’inaugurazione di un negozio della Standa. Ero…
Venerdì, 28 Giugno 2019 13:53

Il cinema in Abruzzo va on line

di
ABRUZZO SET E WEB - Da lunedì 1 luglio sarà on line il sito dell’Abruzzo Film Commission, struttura che dovrebbe favorire la presenza di produzioni audiovisive per girare film, serie, spot, mettendo a disposizione fondi che poi vengano spesi sul territorio regionale, come succede nelle altre regioni d’Italia e nel resto del mondo. È stata annunciata la messa on line di http://filmcommission.regione.abruzzo.it/ e anche la possibilità di registrarsi sul sito stesso per entrare a far parte di un database di…
TESTATE, PUGNI E ARENA - L’estate è la stagione dove il cinema si fa ancora più popolare, arene estive, programmazioni leggere, grandi classici rassicuranti. Poi festival e festivalini, complice il cielo sereno e il clima mite, fioriscono insieme a rassegne e concorsi di cortometraggi sotto le stelle. E se la qualità a volte è discutibile, a essere fuori discussione è l’occasione sociale di ritrovarsi, rivedersi, confrontarsi, sperando che magari tra il pubblico ci sia anche qualche ‘giovane’. Ma il cinema…
IL VOTO - Si chiude una settimana di analisi del voto, delle elezioni europee e della giuria del Festival di Cannes, probabilmente non è il caso di infierire ancora su volenterosi lettori. Hanno vinto il regista sud coreano Bong Joon Ho, il politico milanese Matteo Salvini, in Italia, in Europa un esito più composito. Per Cannes si è parlato di premi troppo ecumenici, nell’era del manuale Cencelli del politicamente corretto, era accaduto anche per gli Oscar. SOLDI E DIRITTI -…
SOLDI - Il torinese Steve Della Casa, critico cinematografico e direttore e curatore di vari Festival e della Film Commission Torino – Piemonte, dagli anni settanta segue le evoluzioni dell’industria cinematografica italiana e osserva su Corriere Torino come, rispetto al passato, oggi ‘c’è molto meno denaro. Quando ero in Film Commission arrivavano ancora tanti soldi dalle istituzioni…i produttori cinematografici non li conquisti con ‘quanto è buono il bicerin’’. Insomma i vari organizzatori culturali contemporanei possono consolarsi, i loro predecessori potevano…
TUTTO CANNES - Nel senso che la stampa specializzata è tutta lì, o quasi e il festival è definito “un farmaco stordente, quando sei lì non esiste altro, il resto del mondo scompare, mentre da qui leggere di film che non vedi e di autori e attori che dicono a circa 5000 giornalisti le stesse cose, si sbadiglia un po’”, così scrive Natalia Aspesi su Repubblica e aggiunge come però il festival francese continui a rappresentare un cinema da grande…
Pagina 1 di 9
Chiudi